Vita Chiesa
stampa

CCEE: CONVEGNO PRIMO ANNUNCIO; CARD. KASPER, LA NUOVA EVANGELIZZAZIONE INIZIA DA NOI

Parole chiave: ccee (166), irc (36), scuola (352), evangelizzazione (46)

"L'Europa è diventato un Paese di missione": lo ha detto il card. Walter Kasper, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani, nella relazione che ha aperto i lavori dell'XI congresso europeo dei vescovi e responsabili delle Conferenze episcopali per la catechesi in Europa “La comunità cristiana e il primo annuncio”, in corso a Roma fino al 7 maggio per iniziativa del Consiglio delle Conferenze episcopali d'Europa (Ccee). Sottolineando la necessità di una "visione" nell'attuale "situazione di crisi e di cambiamenti", il card. Kasper ha spiegato che la nuova evangelizzazione "non è altro che annunciare nuovamente la notizia lieta e liberante di Gesù". Un annuncio che "non significa indottrinamento, bensì testimonianza spirituale attraverso la parola e l'azione, nonché attraverso l'intera vita della Chiesa", ha puntualizzato citando la costituzione dogmatica “Dei Verbum”. Nel documento, il cardinale distingue tra "prima evangelizzazione" in "alcune parti dell'Africa e particolarmente in Asia", e nuova evangelizzazione da attuare in Europa, in cui esistono un "ateismo anticlericale duro e un laicismo articolato a livello politico”.
"Per contro", ha proseguito Kasper, "si assiste ad un ritorno della religione”, un processo "ambivalente", che spesso "porta ad una vaga religiosità diffusa ed elastica, una religiosità fai-da te". "Alla patologia della ragione corrisponde una religiosità patologica", ha aggiunto il presule definendo la situazione "uno scisma tra Dio e il mondo, tra fede e pensiero, che occorre risolvere nell'interesse della religione e del mondo". Pertanto, la nuova evangelizzazione intende "indicare la strada per un nuovo umanesimo e una nuova civiltà della vita e dell'amore" e implica un "rinnovamento missionario delle parrocchie". Ma solo una "Chiesa che ha evangelizzato se stessa può evangelizzare, una Chiesa che si adoperi per il proprio rinnovamento spirituale al suo interno e al suo esterno", ha ammonito. "Non si tratta dunque di creare nuove organizzazioni e istituzioni; ne abbiamo a sufficienza”: la nuova evangelizzazione “è soprattutto un compito spirituale e una sfida". Pertanto, ha concluso il card. Kasper, "dobbiamo catturare nuovamente il fuoco e l'entusiasmo della Pentecoste. Se catturiamo questo fuoco, esso si propagherà continuamente da se stesso”. La nuova evangelizzazione dell'Europa “inizia con una Pentecoste rinnovata; inizia da noi stessi".
Sir

CCEE: CONVEGNO PRIMO ANNUNCIO; CARD. KASPER, LA NUOVA EVANGELIZZAZIONE INIZIA DA NOI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento