Vita Chiesa
stampa

CONCERTO IN VATICANO, PATRIARCA KIRILL AL PAPA: AMATO FRATELLO IN CRISTO

Parole chiave: ecumenismo (362), ortodossi (160), patriarca kirill (29), benedetto xvi (2612)

“Amato fratello in Cristo”. Sono le parole con cui Sua Santità Kirill I, patriarca di Moscca e di tutte le Russie, si rivolge a Benedetto XVI, in un messaggio – letto dal metropolita Hilarion - inviato al Papa in occasione del concerto di musica russa che si svolge questo pomeriggio in Vaticano. Kirill definisce tale iniziativa “un evento di grande importanza nella storia degli scambi culturali tra le nostre Chiese”, e spiega: “La musica è un linguaggio particolare che ci dà la possibilità di comunicare con i nostri cuori. La musica è in grado di trasmettere sentimenti dell'animo umano e stati spirituali che le parole non riescono a descrivere”. “Per capire un popolo, bisogna ascoltarne la musica”, è la tesi del patriarca di Mosca: “E ciò si riferisce non soltanto alla musica liturgica ortodossa di cui oggi saranno eseguite alcuni delle migliori realizzazioni, ma anche alle opere dei compositori russi scritte per le sale di concerto”. “Negli anni delle persecuzioni per la Chiesa e del dominio dell'ateismo di Stato, quando la maggioranza della popolazione non aveva accesso alla musica sacra – ha testimoniato l'esponente ortodosso - queste opere, assieme ai capolavori della letteratura russa e delle arti figurative, hanno contribuito a portare l'annuncio evangelico, proponendo al mondo laico ideali di grande levatura morale e spirituale”.
Sir

CONCERTO IN VATICANO, PATRIARCA KIRILL AL PAPA: AMATO FRATELLO IN CRISTO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento