Vita Chiesa
stampa

Politica: mons. Tardelli, «dove sono finiti i cattolici?»

«Ci sono ancora dei cattolici che sappiano cosa voglia dire esserlo? Ci sono ancora cattolici che abbiano un pensiero politico coerente e - cosa altrettanto importante - sappiano leggere la realtà alla luce di quel pensiero, trovando soluzioni politiche praticabili, offrendo inoltre una credibile testimonianza personale?». Sono gli interrogativi che aprono la riflessione del vescovo di Pistoia, mons. Fausto Tardelli, sull'impegno dei cattolici in politica.

Mons. Fausto Tardelli

L'intervento, che si riallaccia al recente appello del presidente Cei per l'impegno politico dei cattolici, è stato pubblicato sulle colonne del settimanale «La Vita», nell'ambito di una serie di contributi che hanno cercato di rispondere al quesito «Politica: dove sono finiti i cattolici?». La crisi della presenza cattolica nel panorama politico attuale ha forse origine, afferma mons. Tardelli, in «uno scollamento» tra l'azione politica della tradizione del cattolicesimo democratico e il sentimento dei cattolici.

Il fondamentale punto di partenza per l'impegno politico dei cattolici è indicato nella «Nota della Congregazione per la Dottrina della fede circa alcune questioni riguardanti l'impegno e il comportamento dei cattolici nella vita politica» del 2002, a firma dell'allora cardinale Ratzinger. Leggendola, osserva mons. Tardelli, «si può ben vedere come tutto ruoti attorno alla difesa e alla promozione del valore della persona umana, a qualsiasi razza o cultura appartenga, senza discriminazioni di sorta, a partire da coloro che sono più svantaggiati, dal momento del concepimento fino alla morte naturale».

«Credo che la stagione che stiamo vivendo sia in ogni caso stimolante per la Chiesa - conclude il vescovo - perché la stimola a rivedere le priorità della sua azione pastorale. Un'azione pastorale che sia quindi centrata per davvero sull'annuncio di Cristo morto e risorto e sulla vita nuova in Cristo, secondo lo Spirito; che valorizzi i carismi di tutti senza elitarismi e nello stesso tempo spinga a ‘pensare' la società e il mondo nell'orizzonte di un'integrale antropologia cristiana, unendo a questo ‘pensiero' la pratica dell'attenzione e del servizio alle persone, a partire da quelle più deboli».

Il dibattito su cattolici e politica

Fonte: Sir
Cattolici e politica, l'intervento di mons. Tardelli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento