Vita Chiesa
stampa

Dom Bernardo Gianni guiderà gli esercizi spirituali di Papa Francesco

Dom Bernardo Francesco Maria Gianni, abate dell’abbazia di San Miniato al Monte di Firenze, guiderà gli esercizi spirituali di Quaresima per il Papa e la Curia Romana dal 10 al 15 marzo ad Ariccia: Tema degli esercizi: «La città dagli ardenti desideri. Per sguardi e gesti pasquali nella vita del mondo». Lo annuncia stamani il sito d'informazione della Santa Sede, Vatican News.

Dom Bernardo Gianni guiderà gli esercizi spirituali di Papa Francesco

«Papa Francesco - si legge nella nota - ha chiamato un padre benedettino olivetano a tenere le meditazioni durante gli Esercizi spirituali della Curia Romana, in programma presso la Casa del Divin Maestro ad Ariccia dal 10 al 15 marzo. Si tratta di dom Bernardo Francesco Maria Gianni, abate dell’abbazia di San Miniato al Monte di Firenze».

Padre Bernardo Francesco Maria Gianni è nato a Firenze nel 1968 ed è cresciuto a Prato. E’ priore di San Miniato dal 2009, abate dal 2015. E’ stato membro della giunta del Comitato preparatorio del quinto Convegno nazionale della Chiesa italiana che si è tenuto a Firenze nel 2015, con la visita del Papa il 10 novembre.

Il cellulare di padre Bernardo Gianni ha squillato in un pomeriggio di gennaio: “Pronto, sono Papa Francesco”. Direttamente da una telefonata del Pontefice è arrivato l’invito per l’abate di San Miniato al Monte a guidare gli esercizi spirituali della Curia romana al completo che ogni anno si ritrova in una casa di ritiro ad Ariccia.

Con cordialità e semplicità Papa Francesco ha spiegato il suo desiderio di avere una voce monastica come guida per il ritiro di quest’anno che inizierà il 10 marzo prossimo. “E’ stato un evento del tutto inatteso – commenta padre Bernardo - credo che al Santo Padre sia arrivata la notizia del mio impegno per il Convegno nazionale della Chiesa (che si è tenuto a Firenze nel 2015), per qualche attività realizzata per il Millenario di San Miniato al Monte con lo sforzo di colloquiare con tutti, tenendo fede a una vocazione di San Miniato, quella di far entrare il più possibile persone di ogni dove. Questo invito è un privilegio enorme, l’opportunità di vivere sei giorni accanto al Papa”.

Il colloquio telefonico è stata una conversazione dai toni distesi, “ho potuto raccontare anche le vicende allegre e meno allegre di questa fase della mia vita – spiega padre Bernardo - ed è emersa la gioia del Papa per la mia disponibilità ad assolvere il compito di guidare gli esercizi spirituali della Curia. Quando ho fatto presente di non avere un profilo accademico, ecclesiale, teologico tale da giustificare un invito simile, il Papa con il suo stile disarmante ha detto che questo è molto positivo”.

Padre Bernardo porterà quindi nelle meditazioni la testimonianza che viene dalla vita in monastero e in particolare dalla vita della comunità benedettina dell’abbazia fiorentina, “lo sguardo di un monaco e di una comunità monastica sulla città: una vita orientata verso il Signore, ma mai insensibile a quello che si vive nel cuore della città che è davanti alla nostra basilica”.

“Saranno i versi di Mario Luzi - rivela padre Bernardo - a dare il via alle dieci meditazioni in programma. Ogni meditazione avrà per titolo un verso della poesia che il poeta dedicò nel 1997 a San Miniato – spiega l’abate – e che sarà lo spunto per declinare il tema della vita monastica in rapporto alla città, pensando a San Miniato, protesa verso Dio e rivolta alla ‘città dagli ardenti desideri’”.


“Porto in questa esperienza di grande responsabilità – continua padre Bernardo - le fatiche e le gioie dei preparativi dedicati alle celebrazioni per il Millenario della Basilica di San Miniato e con i versi di Luzi proverò a sviluppare il tema della generosità della Chiesa nella vita del mondo in una dimensione di memoria, speranza, mistero, accoglienza che introduce all’amore di Dio. Racconterò il sogno lapiriano di una città ricca di Vangelo, le difficoltà che ci impediscono quotidianamente di assimilare le nostre realtà urbane al sogno di una Gerusalemme nuova e allo stesso tempo la speranza riposta nello Spirito Santo soprattutto per le ultime generazioni, per tutti coloro che raccolgono un’eredità di bellezza, di santità, di arte e di potenzialità”.

Gli esercizi inizieranno domenica 10 marzo alle ore 16,00. Da lunedì a giovedì ci saranno due meditazioni al giorno, una la mattina alle 10.00 e una al pomeriggio alle 16.30. Venerdì 15 marzo ci sarà solo la meditazione della mattina: poi il rientro in Vaticano. Il ritiro si apre ogni giorno con la Messa e si conclude con i vespri e l’adorazione eucaristica.

Questi i temi delle 10 meditazioni: «Siamo qui per questo» (introduzione di domenica); «Il sogno di La Pira» e «Siamo qui per ravvivarne col nostro alito le braci» (lunedì); «Il presente di infamia, di sangue, di indifferenza» e «Ricordate?» (martedì); «Gli ardenti desideri» e «Le sue bandiere di pace e d'amicizia» (mercoledì); «Stringiamoci la mano» e «Stellò forte la notte» (giovedì); «La città posta sul monte» (conclusione di venerdì).

I temi riecheggianoe il testo di una poesia che Mario Luzi compose proprio per l'abbazia di San Miniato al Monte, dal titolo «Siamo qui per questo»:

Ricordate? Levò alto i pensieri,
stellò forte la notte,
inastò le sue bandiere
di pace e d’amicizia
la città dagli ardenti desideri
che fu Firenze allora …
Essere stata
nel sogno di La Pira
“la città posta sul monte”
forse ancora
la illumina, l’accende
del fuoco dei suoi antichi santi
e l’affligge, la rode,
nella sua dura carità il presente
di infamia, di sangue, di indifferenza.

Non può essersi spento
o languire troppo a lungo
sotto le ceneri l’incendio.
Siamo qui per ravvivarne
col nostro alito le braci,
chè duri e si propaghi,
controfuoco alla vampa
devastatrice del mondo.
Siamo qui per questo. Stringiamoci la mano,
sugli spalti di pace, nel segno di San Miniato.

(Mario Luzi, 1997)

Dom Bernardo Gianni guiderà gli esercizi spirituali di Papa Francesco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento