Vita Chiesa
stampa

Domenica delle Palme: card. Betori, «condividere le situazioni di marginalità e umiliazione»

«Essere testimoni del Figlio di Dio richiede che ci poniamo nella condizione di condividere le situazioni di marginalità e umiliazione, per salvaguardare per ogni persona umana quella dignità che è radicata in essa dal suo essere creata a immagine di Dio». Lo ha affermato l’arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori, presiedendo ieri in Santa Maria del Fiore la celebrazione eucaristica nella Domenica delle Palme.

Giuseppe Betori

«Tutte le povertà del mondo attendono la presenza salvifica affidata ai discepoli di Gesù», ha proseguito l’arcivescovo, richiamando «le povertà materiali come quelle esistenziali, morali e spirituali», «la condizione dei bambini a cui viene negata la vita prima della nascita o fatti oggetto di abusi», «le donne vittime di violenza o violate nella loro dignità in quella forma di moderna schiavitù che è la pratica dell’utero in affitto», «le famiglie da nessuno prese in considerazione in una società che esalta l’individuo egoista», «i giovani a cui questa stessa società sembra voler precludere un degno futuro di lavoro e un ruolo sociale», «le popolazioni dei Paesi poveri ridotte allo stremo», «chi si fa strumento di morte degli altri come chi di questi progetti di morte diventa vittima innocente», «i carcerati» e «le tante persone abbandonate nella loro solitudine». «Siamo circondati da innumerevoli situazioni di disumanità, che attendono presenza, condivisione, dedizione», ha concluso Betori, rilevando che «siamo chiamati a condividere la forma d’amore con cui Dio ci si è rivelato in Gesù e con cui egli anima la nostra testimonianza di lui».

Fonte: Sir
Domenica delle Palme: card. Betori, «condividere le situazioni di marginalità e umiliazione»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento