Vita Chiesa
stampa

Misericordia di Prato, vestizioni e premi per i confratelli

La Misericordia di Prato ha accolto oggi, con una cerimonia nell’oratorio di San Michele in via Convenvole, trentuno nuovi confratelli e consorelle. Premiati i volontari che si sono distinti nel corso del 2016.

Foto dei nuovi confratelli e consorelle della Misericordia

Con la consegna della cappa, la tradizionale veste nera del pellegrino, la Misericordia di Prato ha accolto trentuno nuovi confratelli e consorelle.

In occasione della solennità dell’Immacolata Concezione, questa mattina l’Arciconfraternita ha vissuto nell’oratorio di San Michele in via Convenvole, il rito che segna l’ingresso ufficiale in quella che una volta era la Compagnia del pellegrino, poi Misericordia.

Dal proposto Gianluca Mannelli e dal correttore don Francesco Spagnesi i «vestendi» hanno ricevuto il cordiglio, la cintura con la corona del rosario, e il «sarrocchino», la mantella di pelle da porre sopra la veste. Ogni nuovo confratello è stato accompagnato dal proprio padrino. Nelle loro mani è stato consegnato anche un Vangelo, con l’invito a «perseverare nel servizio al prossimo».

Questi i nuovi membri dell’Arciconfraternita della Misericordia di Prato: Elisa Alberti, Amedeo Bennati, Roberto Bennati, Gemma Bigagli, Elisa Caruso, Alessandro Ciolini, Elena Graziella Deiana, Lorenzo Di Maggio, Sandra Focardi, Catena Maria Gallina, Alessia Gambone, Alessio Innocenti, Antonio Longo, Niccolò Magnolfi, Amelia Lucia Malavolti, Eleonora Mazzetti, Gianluca Mingolello, Alessandro Nannini, Lorenzo Nannini, Irene Paccosi, Sofia Paccosi, Elisa Pagnini, Niccolò Pasquinelli, Franco Ponzalli, Angelo Rossi, Alessia Ruggeri, Alessio Salvi, Giacomo Sbolgi, Danilo Strippoli, Samuele Volpe, Kelly Zecchini.

Le premiazioni per i servizi 2016. La festa poi è proseguita nella sede operativa di via Galcianese alla presenza del sindaco Matteo Biffoni. Qui il Magistrato della Misericordia ha premiato i volontari per l’impegno svolto all’interno dell’associazione nell’anno 2016. In tutto sono stati 111 i confratelli e le consorelle insigniti di un riconoscimento. Fra questi anche sei medaglie d’oro: per la categoria capo guardia d’onore (titolo che si ottiene dopo 40 anni di servizio attivo) è stato premiato Luciano Pugi per il servizio diurno e notturno; fra i capo guardia (15 anni di servizio) Mario Luigi Grassi come autista volontario, Alessandro Lenzi  e Fabrizio Piccini per il servizio notturno. Tra i fratelli e le sorelle hanno ricevuto la medaglia d’oro: Paolo Cardinali come autista volontario, Enrico Culò per il servizio notturno e Roberto Lunardi per il servizio diurno.

Nel corso della mattina ci sono stati altri due eventi. È stato inaugurato e benedetto un nuovo mezzo, una Panda 4x4 in dotazione al coordinamento delle Misericordie dell’area pratese, e grazie alla presenza di Poste Italiane, la giornata è stata suggellata da uno speciale annullo filatelico

«Per l’Arciconfraternita l’8 dicembre rappresenta sempre un momento di gioia e di ringraziamento – commenta il proposto Gianluca Mannelli – trovarci tutti insieme per accogliere nuovi membri e premiare i confratelli e le consorelle più attivi nel servizio dimostra la vitalità di una associazione che da secoli è impegnata per il bene dei pratesi e della città».

Fonte: Comunicato stampa
Misericordia di Prato, vestizioni e premi per i confratelli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento