Vita Chiesa
stampa

PAPA ALL'ANGELUS: UN PENSIERO AI MALATI, SPECIALMENTE A QUELLI SOLI, POVERI E ABBANDONATI

Un pensiero ai malati, “specialmente quelli che, in ogni parte del mondo, oltre alla mancanza della salute, soffrono anche la solitudine, la miseria e l'emarginazione”. Lo ha rivolto ieri mattina papa Benedetto XVI prima della preghiera mariana. Ieri, memoria liturgica della Beata Vergine di Lourdes, la Chiesa ha celebrato la Giornata Mondiale del Malato, che quest'anno ha visto svolgersi ad Adelaide, in Australia, le manifestazioni più importanti, comprendenti anche un Convegno internazionale sul tema della salute mentale. “La malattia – ha detto il Papa - è un tratto tipico della condizione umana” ma proprio in queste domeniche – ha aggiunto -, il Vangelo di Marco ci presenta Gesù che si dedica alla predicazione e alla guarigione dei malati nei villaggi della Galilea. Cristo – ha detto il Papa è dunque “il vero medico dell'umanità, che il Padre celeste ha mandato nel mondo per guarire l'uomo”, "la mano di Dio tesa all'umanità, perché possa uscire dalle sabbie mobili della malattia e della morte, rialzarsi in piedi sulla salda roccia dell'amore divino”. Nella sua riflessione il papa ha anche ricordato “coloro che negli ospedali e in ogni altro centro di cura accudiscono i malati e si adoperano per la loro guarigione”.
Sir

PAPA ALL'ANGELUS: UN PENSIERO AI MALATI, SPECIALMENTE A QUELLI SOLI, POVERI E ABBANDONATI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento