Vita Chiesa
stampa

Papa: Angelus; Dio ci accarezza con la sua misericordia anche se sbagliamo

Il volto di Dio è il volto della misericordia.  Lo ha detto papa Francesco all’Angelus  di oggi, Solennità del Battesimo del Signore, recitato nella Biblioteca del Palazzo Apostolico. “Amore chiama sempre amore”, ha ricordato

Papa: Angelus; Dio ci accarezza con la sua misericordia anche se sbagliamo

Gli uomini hanno una certezza, ha detto Francesco, quella di essere amati da Dio per sempre, ed è nell’acqua del Battesimo che troviamo questa realtà, fatta di misericordia. Nell’immersione nelle acque del Giordano, Gesù ci presenta il suo “manifesto programmatico” prendendo su di sé i peccati, indicando la via dell’amore per farsi simili a lui. Analizzando il Vangelo di oggi, il Papa ha sottolineato come Gesù ha vissuto trent’anni ‘di vita nascosta’, “obbedendo ai suoi genitori, studiando e lavorando”, senza apparire. Un modo per ricordare a noi, ha aggiunto, la grandezza del quotidiano, l’importanza agli occhi di Dio di ogni gesto e momento della vita, anche il più semplice e nascosto. Poi, davanti a Giovanni il Battista si è messo in fila per “stare con i peccatori”. “Amore chiama amore. Vale anche per noi: in ogni gesto di servizio, in ogni opera di misericordia che compiamo Dio si manifesta e posa il suo sguardo sul mondo”, ha concluso il Pontefice ricordando che anche chi non è battezzato può comunque ricevere la misericordia di Dio.

Papa: Angelus; Dio ci accarezza con la sua misericordia anche se sbagliamo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento