Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Angelus: Gesù «si immerge nella folla». «Conoscere la data del nostro battesimo»

«Prima di immergersi nell'acqua, Gesù si ‘immerge' nella folla, si unisce ad essa assumendo pienamente la condizione umana, condividendo tutto, eccetto il peccato». È il primo elemento del racconto del battesimo di Gesù nel Giordano, messo in evidenza dal Papa durante l'Angelus di ieri.

Papa Francesco, Angelus (Foto Sir)

«Nella sua santità divina, piena di grazia e di misericordia, il Figlio di Dio si è fatto carne proprio per prendere su di sé e togliere il peccato del mondo: prendere le nostre miserie, la nostra condizione umana», ha fatto notare Francesco, definendo quella della festa liturgica di ieri «una epifania» e una «nuova creazione», di cui «fanno parte tutti coloro che accolgono Cristo nella loro vita». Il secondo elemento sottolineato dall'evangelista Luca è che, dopo l'immersione nel popolo e nelle acque del Giordano, Gesù si «immerge» nella preghiera: «Il battesimo - ha commentato il Papa - è l'inizio della vita pubblica di Gesù, della sua missione nel mondo come inviato del Padre per manifestare la sua bontà e il suo amore per gli uomini. Tale missione è compiuta in costante e perfetta unione con il Padre e con lo Spirito Santo. Anche la missione della Chiesa e quella di ognuno di noi, per essere fedele e fruttuosa, è chiamata ad ‘innestarsi' su quella di Gesù. Si tratta di rigenerare continuamente nella preghiera l'evangelizzazione e l'apostolato, per rendere una chiara testimonianza cristiana non secondo i progetti umani, ma secondo il piano e lo stile di Dio». Infine Francesco ha rinnovato l'invito a «conoscere la data del nostro battesimo», per «non dimenticarla»: «Che sia una data custodita nel cuore per festeggiarla ogni anno».

Fonte: Sir
Papa Francesco, Angelus: «Conoscere la data del nostro battesimo»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento