Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Angelus: appello per il Camerun, dialogo nazionale porti a «soluzioni di pace giuste e durature»

All'Angelus di ieri il Papa ha invitato a pregare per l'incontro di dialogo nazionale che si apre il 30 settembre in Camerun. Al termine dell'Angelus ha inaugurato la scultura «Angeli inconsapevoli» dell'artista canadese Timothy Schmalz che raffigura un gruppo di migranti.

Il monumento ai migranti inaugurato ieri da Papa Francesco (Foto Sir)

Il 30 settembre si apre in Camerun «un incontro di dialogo nazionale per la ricerca di una soluzione alla difficile crisi che da anni affligge il Paese» e «sentendomi vicino alle sofferenze e alle speranze dell'amato popolo camerunese, invito tutti a pregare perché tale dialogo possa essere fruttuoso e condurre a soluzioni di pace giuste e durature, a beneficio di tutti». Lo ha detto ieri il Papa prima della recita dell'Angelus in piazza San Pietro.

Dopo la recita dell'Angelus, Papa Francesco ha inaugurato ieri una scultura intitolata «Angels Unwares», Angeli Inconsapevoli, realizzata dall'artista canadese Timothy Schmalz, grazie al suggerimento di padre Michael Czerny sottosegretario della Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, che verrà creato cardinale nel Concistoro del 5 ottobre prossimo. «Tale scultura, in bronzo e argilla, raffigura un gruppo di migranti di varie culture e diversi periodi storici. Ho voluto questa opera artistica qui in Piazza San Pietro, affinché ricordi a tutti la sfida evangelica dell'accoglienza», ha spiegato il Santo Padre.

Fonte: Sir
Papa Francesco, Angelus: appello per il Camerun
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento