Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco: Angelus, «nel Regno di Dio non ci sono disoccupati»

«Nel Regno di Dio non ci sono disoccupati, tutti sono chiamati a fare la loro parte». Lo ha detto il Papa, nell’Angelus di ieri, a cui hanno partecipato 30mila persone.

Percorsi: Papa Francesco
Papa Francesco, Angelus (Foto Sir)

«E per tutti alla fine ci sarà il compenso che viene dalla giustizia divina – non umana, per nostra fortuna! –, cioè la salvezza che Gesù Cristo ci ha acquistato con la sua morte e risurrezione», ha proseguito Francesco, precisando che si tratta di «una salvezza che non è meritata, ma donata – la salvezza è gratuita – per cui gli ultimi saranno primi e i primi ultimi».

Con la parabola di Matteo, ha spiegato il Papa, «Gesù vuole aprire i nostri cuori alla logica dell’amore del Padre, che è gratuito e generoso. Si tratta di lasciarsi stupire e affascinare dai pensieri e dalle vie di Dio che, come ricorda il profeta Isaia, non sono i nostri pensieri e non sono le nostre vie». «I pensieri umani ha fatto notare Francesco – sono spesso segnati da egoismi e tornaconti personali, e i nostri angusti e tortuosi sentieri non sono paragonabili alle ampie e rette strade del Signore. Egli usa misericordia – non dimenticare questo: Egli usa misericordia –, perdona largamente, è pieno di generosità e di bontà che riversa su ciascuno di noi, apre a tutti i territori sconfinati del suo amore e della sua grazia, che soli possono dare al cuore umano la pienezza della gioia».

Quello di Gesù, ha concluso il Papa, «è uno sguardo pieno di attenzione, di benevolenza; è uno sguardo che chiama, che invita ad alzarsi, a mettersi in cammino, perché vuole la vita per ognuno di noi, vuole una vita piena, impegnata, salvata dal vuoto e dall’inerzia. Dio che non esclude alcuno e vuole che ciascuno raggiunga la sua pienezza. Questo è l’amore del nostro Dio, del nostro Dio che è Padre».

Fonte: Sir
Papa Francesco: Angelus, «nel Regno di Dio non ci sono disoccupati»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento