Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco: Europa e migrazioni al centro dell’udienza a Donald Tusk

Il Papa ha ricevuto oggi in udienza il presidente del Consiglio europeo, il quale si è successivamente incontrato con il card. Pietro Parolin, segretario di Stato. 

Donald Tusk

«Nel corso dei cordiali colloqui – riferisce la Sala Stampa della Santa Sede – sono state rilevate le buone relazioni bilaterali e il contributo che la Chiesa ha offerto e desidera continuare ad offrire per la costruzione di un’Europa più solidale, pacifica e rispettosa dell’identità dei popoli che la compongono». Nel prosieguo della conversazione ci si è soffermati, inoltre, «su alcune questioni di carattere internazionale e regionale, con speciale attenzione ai futuri assetti dell’Unione europea e alle migrazioni».

L’incontro privato di Tusk con il Papa – ha riferito il «pool» di giornalisti ammessi a  seguire l’evento – è durato circa 10 minuti, ed altrettanti quello con la famiglia del presidente del Consiglio europeo, che era accompagnato dalla moglie, dai due figli e dai quattro nipoti. Tusk ha regalato al Santo Padre una quercia della Polonia, da piantare: «In Polonia la quercia è il simbolo della forza», ha spiegato al Papa, che si è mostrato molto interessato al dono, ha guardato l’albero e ne ha toccato le foglie. Francesco, da parte sua, ha regalato a Tusk il Documento sulla fratellanza umana e i testi magisteriali del pontificato, oltre ad una riproduzione di una scultura in bronzo che si trova in Segreteria di Stato. «La conserverò per tutta la vita», il commento di Tusk.

Fonte: Sir
Papa Francesco: Europa e migrazioni al centro dell’udienza a Donald Tusk
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento