Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Messa cardinali e vescovi defunti

«I cardinali e i vescovi che oggi ricordiamo nella preghiera, per tutta la loro vita, specialmente dopo averla consacrata a Dio, si sono dedicati a testimoniare e donare agli altri l’amore di Gesù. E, con la parola e l’esempio, hanno esortato i fedeli a fare altrettanto». Così papa Francesco ha fatto memoria dei cardinali e vescovi defunti nel corso dell’anno, nell’omelia della Messa di suffragio celebrata questa mattina in Vaticano.

La celebrazione in San Pietro

«Il cammino verso la casa del Padre – ha ricordato il Papa – comincia, per ciascuno di noi, nel giorno stesso in cui apriamo gli occhi alla luce e, mediante il Battesimo, alla grazia. Una tappa importante di questo cammino, per noi sacerdoti e vescovi, è il momento in cui pronunciamo l’‘eccomi!’ durante l’ordinazione sacerdotale. Da quel momento siamo in modo speciale uniti a Cristo, associati al suo Sacerdozio ministeriale. Nell’ora della morte, pronunceremo l’ultimo ‘eccomi’, unito a quello di Gesù, che morì affidando il suo spirito nelle mani del Padre». I presuli ricordati oggi, ha aggiunto Francesco, «sono stati pastori del gregge di Cristo e, a imitazione di Lui, si sono spesi, donati e sacrificati per la salvezza del popolo a loro affidato»; «con il loro ministero hanno impresso nei cuori dei fedeli la consolante verità che ‘grazia e misericordia sono per i suoi eletti’». Inoltre, «alcuni di loro sono stati chiamati a rendere testimonianza al Vangelo in maniera eroica, sostenendo pesanti tribolazioni».

Fonte: Sir
Papa Francesco, Messa cardinali e vescovi defunti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento