Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco all'Europa, “nessun Paese può esimersi da responsabilità verso i migranti”

“Durante il mio recente viaggio in Grecia ho potuto toccare con mano ancora una volta l’umanità ferita dei profughi e migranti”. Lo ha detto il Papa, prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana che come di consueto concludono l’udienza generale del mercoledì.

Percorsi: Papa Francesco
papa

“Constato come solo alcuni Paesi europei stiano sopportando la maggior parte delle conseguenze del fenomeno migratorio nell’area del Mediterraneo – la denuncia di Francesco – mentre richiede una responsabilità condivisa da tutti, dalla quale nessun Paese può esimersi. È un problema di umanità”. “Grazie alla generosa apertura delle autorità italiane – ha ricordato il Papa – ho potuto portare con me un gruppo di persone conosciute durante il viaggio. Alcune di loro sono qui in mezzo a noi. Benvenuti!”. “Ce ne faremo carico come Chiesa nei prossimi mesi”, ha assicurato Francesco: “È un piccolo segno, sia di stimolo ad altri Paesi europei, affinché permettano alle autorità ecclesiali locali di farsi carico di altri nostri fratelli e sorelle che vanno urgentemente ricollocati, accompagnati, protetti e integrati”. “Sono numerose le organizzazioni cattoliche pronte ad accoglierli e ad accompagnarli in una feconda integrazione”, l’omaggio del Papa: “Serve solo aprire una porta, la porta del cuore. Non manchiamo, in questo Natale!”.

Fonte: Sir
Papa Francesco all'Europa, “nessun Paese può esimersi da responsabilità verso i migranti”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento