Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco: dichiarato Venerabile il pisano Lodovico Coccapani

C'è anche Benedetta Bianchi Porro tra i decreti della Congregazione delle cause dei santi, autorizzati ieri dal Papa alla promulgazione, durante l'udienza concessa al prefetto card. Angelo Becciu. Tra i Servi di Dio dichiarati «venerabili» Lodovico Coccapani, nato e morto a Calcinaia (Pi).

Lodovico Coccapani

Francesco ha anche autorizzato la Congregazione a promulgare il Decreto sulle virtù eroiche e sulla conferma del culto da tempo immemorabile (beatificazione «equipollente») del Servo di Dio Michele Giedrojć, laico professo dell'Ordine di sant'Agostino; nato a Giedrojce (Lituania) intorno all'anno 1420 e morto a Cracovia (Polonia) il 4 maggio 1485.

Nell'udienza - informa la Sala Stampa della Santa Sede - il Papa ha autorizzato la Congregazione a promulgare i decreti riguardanti: il miracolo, attribuito all'intercessione della Venerabile Serva di Dio Edvige Carboni, laica; nata a Pozzomaggiore (Italia) il 2 maggio 1880 e morta a Roma il 17 febbraio 1952; il miracolo, attribuito all'intercessione della Venerabile Serva di Dio Benedetta Bianchi Porro, laica; nata a Dovadola (Italia) l'8 agosto 1936 e morta a Sirmione del Garda (Italia) il 23 gennaio 1964; il martirio dei Servi di Dio Angelo Cuartas Cristóbal e 8 compagni, alunni del Seminario di Oviedo; uccisi in odio alla Fede a Oviedo (Spagna) tra il 1934 e il 1937; il martirio del Servo di Dio Mariano Mullerat i Soldevila, laico e padre di famiglia; nato a Santa Coloma de Queralt (Spagna) il 24 marzo 1897 e ucciso in odio alla fede a El Pla, vicino ad Arbeca (Spagna) il 13 agosto 1936; il martirio del Servo di Dio Giacomo Alfredo Miller, fratello professo dell'Istituto dei Fratelli delle Scuole Cristiane; nato a Stevens Point (Stati Uniti d'America) il 21 settembre 1944 e ucciso in odio alla Fede a Huehuetenango (Guatemala) il 13 febbraio 1982; le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Jacono, arcivescovo titolare di Mocisso, già vescovo di Caltanissetta; nato a Ragusa (Italia) il 14 marzo 1873 e ivi morto il 25 maggio 1957; le virtù eroiche del Servo di Dio Alfredo Maria Obviar, primo vescovo di Lucena e fondatore della Congregazione delle Missionarie Catechiste di Santa Teresa del Bambin Gesù; nato a Lipa (Filippine) il 29 agosto 1889 e morto a Lucena (Filippine) il 1° ottobre 1978; le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Ciresola, sacerdote diocesano, fondatore della Congregazione delle Povere Ancelle del Preziosissimo Sangue - Cenacolo della Carità; nato a Quaderni di Villafranca (Italia) il 30 maggio 1902 e morto a Quinto di Valpantena (Italia) il 13 aprile 1987; le virtù eroiche del Servo di Dio Luigi Bosio, sacerdote diocesano; nato ad Avesa (Italia) il 10 aprile 1909 e morto a Verona (Italia) il 27 gennaio 1994; le virtù eroiche del Servo di Dio Luigi Maria Raineri, chierico professo della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, Barnabiti; nato a Torino (Italia) il 19 novembre 1895 e morto a Crespano (Italia) il 24 novembre 1918; le virtù eroiche della Serva di Dio Raffaella della Passione (al secolo: Raffaella Veintemilla Villacís), fondatrice della Congregazione delle Agostiniane Figlie del Santissimo Salvatore; nata a Quito (Ecuador) il 22 marzo 1836 e morta a Lima (Per) il 25 novembre 1918; le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Antonia di Gesù (al secolo: Maria Antonia Pereira y Andrade), monaca professa dell'Ordine dei Carmelitani Scalzi; nata a El Penedo (Spagna) il 5 ottobre 1700 e morta a Santiago de Compostela (Spagna) il 10 marzo 1760; le virtù eroiche della Serva di Dio Arcangela Badosa Cuatrecasas, religiosa professa della Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo; nata a Sant Joan les Fonts (Spagna) il 16 giugno 1878 e morta a Elda (Spagna) il 27 novembre 1918; le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Addolorata del Sacro Costato (al secolo: Maria Luciani), religiosa professa della Congregazione delle Suore della Passione di Gesù Cristo; nata a Montegranaro (Italia) il 2 maggio 1920 e morta a Teramo (Italia) il 23 luglio 1954; le virtù eroiche del Servo di Dio Lodovico Coccapani, laico, dell'Ordine Francescano Secolare; nato a Calcinaia (Italia) il 23 giugno 1849 ed ivi morto il 14 novembre 1931.

Lodovico Coccapani, Presidente della Conferenza di San Vincenzo de Paoli e membro del Terzo Ordine Francescano ispirò tutta la sua attività alla spiritualità di S. Francesco. Per questo volle unire all’aiuto materiale che offriva sempre con rispetto e delicatezza anche il conforto di una parola di fede e di speranza. Volle essere sempre presente anche fra i carcerati in un momento in cui le prigioni erano luoghi evitati dagli uomini cosiddetti «per bene». Cercò per le strade i ragazzi abbandonati e poiché era maestro elementare li educò. Colpito da una polmonite, pochi giorni prima di spirare nella sua casa natia di Calcinaia (edificio oggi adibito ad asilo infantile per sua volontà) disse a coloro che aveva vicino: «Quando il Signore verrà a chiamarmi per rendergli conto del mio servizio operato ,voglio essere sepolto qui a Calcinaia nel campo comune , in mezzo ai miei poveri con i quali ho trascorso tutta la mia vita».

Papa Francesco: dichiarato Venerabile il pisano Lodovico Coccapani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento