Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco sarà ad Assisi il 12 novembre per la V Giornata mondiale dei poveri. Mons. Sorrentino: “Notizia che ci riempie il cuore di gioia”

“La notizia del ritorno di Papa Francesco ad Assisi non può che riempirci il cuore di gioia”. 

Assisi

Così il vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino e della diocesi di Foligno, mons. Domenico Sorrentino, commenta l’annuncio diffuso dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione relativo alla visita privata del Santo Padre ad Assisi il 12 novembre prossimo in occasione della V Giornata mondiale dei poveri.

“Questa nuova visita – aggiunge il vescovo – porta alla nostra memoria quanto il Santo Padre fece nel suo pellegrinaggio ad Assisi del 4 ottobre 2013, quando volle con sé i poveri nella Sala della Spogliazione e pranzò poi con loro nel Centro di prima accoglienza che da allora ha preso il nome di Casa Papa Francesco”.

“Il gesto è significativo – prosegue mons. Sorrentino – anche per il fatto che, nel frattempo, il Papa stesso ha voluto centrare su Assisi l’iniziativa ‘Economy of Francesco’, facendo appello a giovani economisti e operatori economici di tutto il mondo per un processo di rinnovamento dell’economia che metta al centro proprio la questione dei poveri. Iniziativa che ha visto quest’anno la seconda edizione mondiale in streaming, con un video-messaggio del Papa, che i giovani sperano di incontrare il prossimo anno nel desiderato incontro in presenza. Tutte cose che ci invitano a metterci in piena sintonia con il Vangelo alla scuola di san Francesco che seppe vedere Cristo nei poveri e si fece per questo povero tra i poveri”.

Fonte: Sir
Papa Francesco sarà ad Assisi il 12 novembre per la V Giornata mondiale dei poveri. Mons. Sorrentino: “Notizia che ci riempie il cuore di gioia”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento