Vita Chiesa
stampa

Papa in Asia: la Messa nello stadio di Bangkok

«Il Vangelo è un invito e un diritto gratuito per tutti quelli che vogliono ascoltare». Lo ha ricordato il Papa, nell’omelia della messa celebrata oggi nello stadio nazionale di Bangkok, davanti a decine di migliaia di persone – non solo tailandesi ma anche vietnamiti – accorse da tutto il Paese per vedere il successore di Pietro che torna dopo 35 anni nelle loro terre. Prima di lui, lo aveva fatto solo Giovanni Paolo II.

Percorsi: Papa Francesco
papa bangkok

 “È sorprendente notare come il Vangelo sia intessuto di domande che cercano di mettere in crisi, di scuotere e di invitare i discepoli a mettersi in cammino, per scoprire quella verità capace di dare e di generare vita”, ha fatto notare Francesco davanti a una coreografia che riproduce il volto del Pontefice: “Domande che cercano di aprire il cuore e l’orizzonte all’incontro con una novità molto più bella di quanto si possa immaginare. Le domande del Maestro vogliono sempre rinnovare la nostra vita e quella della nostra comunità con una gioia senza pari”. “Così è successo ai primi missionari che si misero in cammino e arrivarono in queste terre”, ha commentato il Papa: “Ascoltando la Parola del Signore, cercando di rispondere alle sue richieste, poterono vedere che appartenevano a una famiglia molto più grande di quella generata dai legami di sangue, di cultura, di regione o di appartenenza a un determinato gruppo. Spinti dalla forza dello Spirito e riempite le loro sacche con la speranza che nasce dalla buona novella del Vangelo, si misero in cammino per cercare i membri di questa loro famiglia che ancora non conoscevano. Uscirono a cercare i loro volti”. “Era necessario aprire il cuore a una nuova misura, capace di superare tutti gli aggettivi che sempre dividono, per scoprire tante madri e fratelli thai che mancavano alla loro mensa domenicale”, la tesi di Francesco: “Non solo per quanto avrebbero potuto offrire ad essi, ma anche per tutto ciò che da loro avevano bisogno di ricevere per crescere nella fede e nella comprensione delle Scritture”. “Senza quell’incontro, al cristianesimo sarebbe mancato il vostro volto”, le parole rivolte al popolo tailandese: “Sarebbero mancati i canti, le danze che rappresentano il sorriso thai, così tipico delle vostre terre. Così hanno intravisto meglio il disegno amorevole del Padre, che è molto più grande di tutti i nostri calcoli e previsioni e non si riduce ad un pugno di persone o a un determinato contesto culturale”.

Papa in Asia: la Messa nello stadio di Bangkok
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento