Vita Chiesa
stampa

Papa in Grecia: p. Gregory (Rodi), “una Chiesa povera per i poveri non con le parole ma con i gesti”

“L’incontro nell’isola di Lesbo con i rifugiati è stato molto importante, perché Papa Francesco ha detto dall’inizio che voleva una Chiesa povera per i poveri e lo sta facendo non con le parole ma con i gesti “: così padre John-Luke Gregory, discreto di Terra Santa e delegato del custode di Terra Santa a Rodi (Grecia), commenta uno dei momenti più significativi del viaggio papale a Cipro e in Grecia che si è chiuso ieri.

foto Vatican Media/Sir

Padre Gregory, che si occupa di pastorale dei migranti e rifugiati insieme ai frati che risiedono presso la comunità di Rodi,  al sito della Custodia di Terra Santa (www.custodia.org) racconta le sue impressioni sulla visita papale: “Sono molto felice per questa visita del Papa per due motivi: rinforzare la relazione con la Chiesa ortodossa e dare voce a migranti e rifugiati, spesso dimenticati e lasciati ai margini”.

“Qualche giorno fa – rivela il frate – il sindaco di Rodi mi ha detto che sono passate 25.000 persone dalla nostra isola: un numero enorme. E per tutte queste persone la Chiesa cattolica, cioè noi, siamo stati in prima linea per rispondere ad ogni tipo di necessità quotidiana e io ne sono il primo testimone”. “Nell’omelia allo stadio di Nicosia, il Papa ha detto una cosa che mi è piaciuta molto: dobbiamo imparare a portare insieme le ferite. E questa è veramente una bella sintesi della sua enciclica ‘Fratelli tutti’, perché ciascuno di noi ha le sue ferite e, condividendole, non sentiamo più di essere soli. Questo è un atteggiamento essenziale anche nella cura ai migranti e ai rifugiati, che si sentono soli e abbandonati. Accoglienza e apertura – conclude il frate – sono gli atteggiamenti più importanti, che per me il Papa ha trasmesso perfettamente”.

Fonte: Sir
Papa in Grecia: p. Gregory (Rodi), “una Chiesa povera per i poveri non con le parole ma con i gesti”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento