Vita Chiesa
stampa

Papa in Iraq: Erbil, durante la messa allo stadio benedirà la statua di Maria profanata dall’Isis

Durante la messa che celebrerà nello stadio di Erbil, domenica 7 marzo, Papa Francesco benedirà una statua della Vergine Maria vandalizzata dai miliziani dello Stato Islamico durante l’occupazione della Piana di Ninive.

Percorsi: Iraq - Isis - Papa Francesco
Madonna

Secondo quanto riferito al Sir da padre Samir Sheer, direttore di Radio Mariam di Erbil, “la statua, che proviene dal villaggio cristiano di Karamles, è priva di mani perché mozzate dai terroristi. Originariamente la statua era anche priva di testa che è stata recuperata e riattaccata. In queste ore si sta ultimando il suo restauro. Dopo la benedizione la statua tornerà nella Piana di Ninive. La speranza dei cristiani locali è che la Madonna possa tornare presto ad abbracciare i suoi figli a Karamles”.

Durante gli anni di occupazione di Mosul e dei villaggi della Piana di Ninive (2014-2017) l’Isis ha distrutto, fatto saltare in aria e profanato chiese, cimiteri, monasteri, incendiato case e negozi. Statue e immagini sacre sono state usate per il tiro a bersaglio.

 

Qaraqosh, (Foto Rocchi/Sir)

A Erbil, inoltre, Papa Francesco riceverà in dono un dipinto realizzato da un artista iracheno espatriato. L’opera ritrae il Papa in piedi a mani giunte tra la basilica di san Pietro e la ziggurat, simbolo di Ur, patria di Abramo, padre delle tre fedi, ebraismo, cristianesimo e islam. A terra si notano delle orme che rappresentano il cammino del popolo di Dio che è in Iraq, con i suoi martiri, e dei caratteri cuneiformi, richiamo al fatto che in Iraq è nata la prima scrittura del mondo. A Erbil la città è vestita a festa per l’arrivo del Papa.

Fonte: Sir
Papa in Iraq: Erbil, durante la messa allo stadio benedirà la statua di Maria profanata dall’Isis
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento