Vita Chiesa
stampa

Pescia, Giubileo per i 500 anni della cattedrale

Martedì 14 maggio alle 21 la diocesi di Pescia celebrerà un momento di grande festa. Con l’apertura della Porta Santa del Giubileo dei 500 anni e la successiva celebrazione eucaristica, verrà inaugurata la cattedrale di Pescia dopo circa due anni di lavori di ristrutturazione, restauro e di adeguamento liturgico del nuovo presbiterio.

Interno della cattedrale di Pescia

È stato necessario un intervento massiccio ed importante, che ha visto un cantiere lavorare incessantemente ai tanti interventi da apportare al grande duomo pesciatino. Il Direttore dei lavori, arch. Antonella Galli, il responsabile per la sicurezza arch. Donatella Duccini, l’ing. strutturale Marcello Mucci, e il direttore dell’Ufficio Diocesano per i Beni Culturali don Francesco Gaddini, hanno lavorato insieme ad equipe di operai specializzati alle diverse fasi di un cronoprogramma di interventi veramente complesso.

La grande struttura presentava a vista d’occhio crepe che non lasciavano spazio a nessun rinvio nel tempo, scrostature sull’intonaco in varie zone, un’illuminazione insoddisfacente e un arredo liturgico ormai superato e logorato dal tempo. In un secondo tempo si è reso necessario dare il via ad una serie di analisi ed indagini con il georadar e la termocamera per una valutazione accurata   degli aspetti strutturali. Il grande restauro è stata un’impresa impegnativa da ogni punto di vista, ma più delicato e complesso è stato l’adeguamento liturgico del nuovo presbiterio. Trovare il giusto equilibrio per un aggiornamento che si «innestasse» in una chiesa barocca, non è stato assolutamente un lavoro da poco. A questo fine è stata costituita una commissione di esperti, tra cui don Severino Dianich e don Valerio Pennasso e indetto un concorso nazionale, a cui hanno partecipato 44 progetti.

Il progetto vincitore è risultato quello dell’arch. Fabrizio Rossi Prodi, che ha ridisegnato il nuovo altare, il nuovo ambone e la nuova cattedra. Tutto questo ha avuto bisogno di un piano finanziario molto corposo a cui ha partecipato in larga parte la CEI con i contributi dell’8xmille e alcune fondazioni bancarie.

Il Giubileo diocesano è stato indetto in occasione dei 500 anni di fondazione della diocesi di Pescia: era il 15 aprile del 1519, quando con una bolla di Papa Leone X veniva staccato il territorio della Valdinievole dalla giurisdizione della diocesi di Lucca per creare la nuova diocesi. Il Decreto di indizione del Giubileo è stato letto in tutte le chiese nella Domenica delle Palme, lo scorso 14 aprile; l’apertura della Porta Santa della cattedrale, il 14 maggio, sarà il primo evento di un intenso calendario che proseguirà fino a ottobre 2020.

Pescia, Giubileo per i 500 anni della cattedrale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento