Vita Chiesa
stampa

Pisa si prepara alla festa di Santa Caterina d'Alessandria, patrona dell'Istituto Santa Caterina e del seminario

Pisa si prepara alla festa di Santa Caterina d'Alessandria, patrona dell'Istituto Santa Caterina, del seminario e della parrocchia

Percorsi: Diocesi di Pisa
mons. Francesco Bachi

Si chiude in questo fine settimana il mese di incontri e momenti culturali che hanno accompagnato la città e la parrocchia di Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto verso la solenne ricorrenza della Santa Patrona.

La giornata di venerdì 25 novembre (Santa Caterina), sarà scandita da solenni momenti di preghiera che inizieranno alle 8 con le Lodi mattutine nella cappella del Seminario Interdiocesano. Si prosegue in chiesa, alle 11, con la Santa Messa presieduta dall’Arcivescovo Giovanni Paolo Benotto. Nel pomeriggio, alle 18.30, l’arcivescovo tornerà nella chiesa per presiedere i Secondi Vespri solenni e conferire il ministero del Lettorato a Simon Pietro Agbolo e a Francesco Federico, seminaristi della diocesi.

Sabato 26 novembre, infine, un altro appuntamento culturale chiuderà i festeggiamenti dedicati a Santa Caterina, nel cui nome e nel cui esempio e spiritualità si riconosce la grande comunità - guidata da monsignor Francesco Bachi - che riunisce la parrocchia, il Seminario e l’Istituto Arcivescovile. Alle 16, in sacrestia, sarà presentato il libro “Storia dell’Istituto S. Caterina di Pisa (1931-1962)” (Pacini Editore), di Giulio Fabbri, professore di lettere e di storia; con l’autore ci sarà Paolo Nello, professore ordinario di Storia Contemporanea dell’Università di Pisa.

Durante la presentazione, il Coro delle voci bianche dell’Istituto Arcivescovile di Santa Caterina, diretto dalla Maestra Alessandra Cavallini, eseguirà alcuni brani musicali.

Il volume fa parte della collana della Biblioteca del Bollettino Storico Pisano ed è il seguito della ricerca pubblicata nel 2015 nella quale l’autore aveva preso in esame il periodo 1784-1931, dalla fondazione all’Episcopato del cardinale Pietro Maffi. Ora, in questa nuova ‘puntata’, Fabbri ricostruisce la storia dell’Istituto dalla morte del Cardinale Maffi all’apertura del Concilio Vaticano II (dal 1931 al 1962).

Nello specifico, nel nuovo libro viene delineato un quadro della storia della Chiesa pisana nei suoi rapporti con il Fascismo, la sua opera assistenziale e solidaristica durante la seconda guerra mondiale, la ricostruzione del Dopoguerra, lo sviluppo della vita ecclesiale negli anni ‘50 e il contesto politico dell’epoca. In questo sistema ecclesiale si colloca la vita dell’Istituto “S. Caterina” nelle sue quattro componenti: Seminario, Collegio, Esternato e, dal 1953, Pensionato universitario “G. Toniolo”. 

Fonte: Comunicato stampa
Pisa si prepara alla festa di Santa Caterina d'Alessandria, patrona dell'Istituto Santa Caterina e del seminario
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento