Vita Chiesa
stampa

Prato, venerdì 17 marzo veglia per i missionari martiri e i migranti «crocifissi della storia»

In preghiera davanti a un barcone posto sotto l’altare della chiesa di San Paolo, portano la loro testimonianza due richiedenti asilo ospitati nelle strutture pratesi.

Mons. Franco Agostinelli

La Chiesa di Prato si riunisce nel nome dei missionari martiri. Venerdì 17 marzo alle 21,15 nella chiesa parrocchiale di San Paolo in via Carissimi è in programma la veglia promossa dall’Ufficio missionario diocesano insieme a Caritas e Migrantes.

L’iniziativa, presieduta dal vescovo Franco Agostinelli, ha per titolo «Crocifissi della storia» e vuole ricordare tutti coloro che hanno sofferto e perso la vita per cercare la «salvezza». Per questo motivo all’interno della veglia ci sarà la testimonianza di due richiedenti asilo ospiti a Prato in strutture gestite dalla Coop22. I due migranti racconteranno la storia del loro viaggio e le difficoltà della loro condizione di migranti.

Come lo scorso anno, anche questa volta sotto l’altare sarà posta una barca di legno a simboleggiare la sofferenza della migrazione. All’interno dell’imbarcazione ci sarà l’elenco con i nomi dei missionari martiri, uccisi a causa della loro fede. La funzione sarà animata dal coro Saint Paul Gospel Choir.

La veglia in ricordo dei missionari martiri si tiene tradizionalmente nel mese di marzo, il 24 infatti si fa memoria dell’uccisione di monsignor Oscar Romero, vescovo di San Salvador assassinato mentre stava celebrando Messa.

Fonte: Comunicato stampa
Prato, venerdì 17 marzo veglia per i missionari martiri e i migranti «crocifissi della storia»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento