Vita Chiesa
stampa

Rosario Livatino: Papa, giudicava non per condannare ma per redimere

Il Pontefice ricorda il nuovo Beato dopo l’Angelus. Poi prega per le mamme di tutto il mondo, anche per quelle che non ci sono più

Rosario Livatino: Papa, giudicava non per condannare ma per redimere

“Oggi, ad Agrigento, è stato beatificato Rosario Angelo Livatino, martire della giustizia e della fede. Nel suo servizio alla collettività come giudice integerrimo, che non si è lasciato mai corrompere, si è sforzato di giudicare non per condannare ma per redimere. Il suo lavoro lo poneva sempre “sotto la tutela di Dio”; per questo è diventato testimone del Vangelo fino alla morte eroica”. Così Papa Francesco dopo la recita dell’Angelus ha ricordato il nuovo Beato, il giudice Rosario Livatino. “Il suo esempio sia per tutti, specialmente per i magistrati, stimolo ad essere leali difensori della legalità e della libertà. Un applauso al nuovo Beato!”, ha aggiunto il Pontefice che poi ha ricordato la festa della Mama che si celebra in molti Paesi. “Non possono mancare le mamme! In questa domenica, in numerosi Paesi si celebra la festa della mamma. Salutiamo tutte le mamme del mondo, anche quelle che non ci sono più. Un applauso alle mamme!”

Fonte: Tog
Rosario Livatino: Papa, giudicava non per condannare ma per redimere
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento