Vita Chiesa
stampa

SIBIU-EEA3, KIRILL (PATRIARCATO DI MOSCA): LA SOLIDARIETA' DEI CRISTIANI PUO' RIDARE UN'ANIMA ALL'EUROPA

“La difesa di una morale sociale unica e dei valori cristiani nell'Europa Attuale è oggi impossibile se i cristiani delle principali confesssioni, nonostante le loro divergenze dottrinali, non uniscono i loro sforzi»: è un invito alla solidarietà e all'unita' quello che il metropolita Kirill del Patriarcato di Mosca ha rivolto oggi ai 2500 delegati alla III Assemblea ecumenica europea (Sibiu, 4-9 settembre). « La vecchia nozione di ‘ecumenismo' – ha osservato – non è più adatta a questo nuovo compito. La solidarietà cristiana fondata sull'etica unica e immutabile del Vangelo e la testimonianza comune dei valori cristiani sono forse l'ultima possibilità per i cristiani di ridare un'anima all'Europa grazie agli sforzi comuni ». Ecco perché «le comunità cristiane devono sostenersi le une con le altre - – ha esortato il Metropolita –,conservare legami d'amicizia, scambiare le loro esperienze, parlare con una voce unica al mondo esterno, avere progetti sociali comuni». «Difendendo le norme etiche comuni – ha precisato -, i cristiani devono cercare di avere rapporti con i rappresentanti di altre religioni che hanno posizioni morali simili a quelle del cristianesimo. Nonostante tutte le loro differenze, le religioni tradizionali hanno la visione comune delle priorità dei valori eterni in rapporto ai valori passeggeri terreni».
Sir

SIBIU-EEA3, KIRILL (PATRIARCATO DI MOSCA): LA SOLIDARIETA’ DEI CRISTIANI PUO’ RIDARE UN’ANIMA ALL’EUROPA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento