Vita Chiesa
stampa

Svezia: dopo cinque secoli torna la Messa cattolica nella cattedrale luterana di Lund

La cattedrale luterana di Lund, in Svezia, per la prima volta dal tempo della Riforma tornerà a ospitare una messa cattolica. Sorta nel XI-XII secolo ma poi passata ai luterani, è la chiesa in cui Papa Francesco aveva partecipato alla preghiera ecumenica per i 500 anni della Riforma, il 31 ottobre 2016. Ora, poiché la Chiesa cattolica di san Tommaso, a Lund, dovrà subire un profondo restauro, le messe domenicali cattoliche a partire da domenica 21 ottobre saranno ospitate in cattedrale.

Percorsi: Ecumenismo - Luterani - Svezia
La cattedrale di Lund (Foto Sir)

Non si tratta di una «questione pratica», spiega una nota sul sito della diocesi cattolica in Svezia, ma di un esempio di «cooperazione» che «esprime lo spirito del documento ecumenico ‘Dal conflitto alla comunione’ che riflette 50 anni di colloqui tra cattolici e luterani, che ha dato anche il nome all’incontro a Lund del 2016». «Quell’incontro ha toccato tante persone», non è stato «un evento una tantum, ma permane e rafforza le relazioni» attraverso «passi concreti e importanti verso una cooperazione più ecumenica» tra cattolici e luterani a Lund. Un esempio sono la celebrazione dei vespri che a turno si celebrano la domenica nella cattedrale luterana e nella chiesa cattolica di St. Thomas. Le differenze «dottrinali sull’eucarestia fanno sì che cattolici e luterani non celebreranno insieme la messa nella cattedrale». Tuttavia, «invece di concentrarsi su ciò che differenzia» si è «scelto di cooperare in ciò che unisce, e cioè la Parola di Dio, il battesimo, la preghiera e la cura diaconale».

Fonte: Sir
Svezia: dopo cinque secoli torna la Messa cattolica nella cattedrale luterana di Lund
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento