Vita Chiesa
stampa

Terremoto in Croazia, l'appello della Caritas diocesana di Prato: «Diamo tutti una mano»

Prato accanto alla popolazione croata duramente colpita dal terremoto dello scorso 29 dicembre che ha causato morti e distruzioni. La Caritas Diocesana di Prato si è, infatti, subito messa in moto per sostenere i terremotati: chiunque può dare il proprio contributo facendo una donazione direttamente a Caritas Italiana.

Percorsi: Caritas - Prato - Vita Chiesa
terremoto Croazia

Era il 29 dicembre quando una forte scossa di magnitudo 6.2 ha colpito la Croazia con epicentro a Petrinja, a oltre 50 km dalla capitale Zagabria. La violenza è stata tale che si è sentito anche in Bosnia ed Erzegovina, Serbia, Ungheria, Austria, Slovenia e molte regioni italiane. Sono crollati palazzi e ci sono state vittime in varie cittadine della zona, si contano gravi danni materiali nella capitale Zagabria e anche in alcuni comuni della vicina Bosnia ed Erzegovina, al confine con la Croazia. Tanti gli sfollati e le persone rimaste senza abitazione a causa della distruzione o dell'inagibilità delle proprie case. Molte le scosse di assestamento che si sono poi ripetute.

 Ecco che Caritas italiana si è subito messa in contatto con Caritas Croazia che sta coordinando i soccorsi da parte della Chiesa locale, in coordinamento con i Vescovi, i parroci e le Caritas delle diocesi più colpite. La presidenza della Cei ha stanziato 500mila euro dai fondi dell’8 per mille come prima forma di aiuto alle vittime del terremoto, stanziamento destinato appunto, attraverso Caritas italiana, a far fronte ai beni di prima necessità (cibo, farmaci, alloggi temporanei, assistenza medica e kit igienico sanitari).

La Caritas Diocesana di Prato si è immediatamente attivata per non lasciare sola la popolazione croata e ha pensato che in questo particolare momento, più che fare una raccolta, chi vuole contribuire può direttamente sostenere gli interventi di Caritas Italiana facendo una donazione.

Ecco come sostenere gli interventi della Caritas per le popolazioni colpite dal terremoto.  

È possibile utilizzare il conto corrente postale n. 347013; fare una donazione online tramite il sito  www.caritas.it , o un bonifico bancario (causale «Terremoto Croazia») tramite:

• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111

• Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474

• Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013

• UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT88 U02008 05206 000011063 119

Fonte: Comunicato stampa
Terremoto in Croazia, l'appello della Caritas diocesana di Prato: «Diamo tutti una mano»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento