Vita Chiesa
stampa

Dal n. 23 del 13 giugno 2004

Un'estate di preghiera sui monti dello Spirito

Con l'estate torna anche il tempo dei ritiri, degli esercizi spirituali; o semplicemente, il tempo per salire sui «monti dello spirito» per ritemprare l'anima. Sono tante le proposte dei santuari e delle case di spiritualità della Toscana: vediamone alcune.

Con l'estate torna anche il tempo dei ritiri, degli esercizi spirituali; o semplicemente, il tempo per salire sui «monti dello spirito» per ritemprare l'anima. Sono tante le proposte dei santuari e delle case di spiritualità della Toscana: vediamone alcune.

A Monte Senario giornate con i frati
Monte Senario, casa madre dei Servi di Maria, offre ospitalità per incontri e ritiri. La comunità dei frati invita quanti desiderano trascorrere giornate di preghiera, di riflessione o di ritiro spirituale. Per accordi rivolgersi personalmente al Priore, tel. 055 406441. Ogni giorno un frate della comunità è disponibile per l'ascolto, l'accompagnamento spirituale e la confessione.

Alla Verna concerti e fiaccolate
Alla Verna torna la consueta rassegna di concerti d'organo, tutti i mercoledì alle 21 dal 14 luglio al 25 agosto. Per il 15 agosto, festa dell'Assunta, dal 12 triduo di prepaarzione e il 14 fiaccolata che parte dalla Melosa. Esercizi spirituali per religiosi e per laici. A fine luglio un corso biblico nazionale. Dal 17 al 23 agosto corso di spiritualità francescana. La notte del 16 settembre, la consueta veglia delle stimmate, con la processione che parte da Chiusi e la preghiera notturna: quest'anno l'incontro sarà dedicato a Giorgio La Pira, nel centenario della nascita. Per informazioni tel. 0575.5341

Pasqua e pace a Camaldoli
Molte, come sempre, le proposte della comunità di Camaldoli. Tra le novità delle Settimane estive 2004, un «Seminario di Formazione» tenuto da dom Giordano Remondi sul legame inscindibile tra Pasqua e pace. Tre giorni molto intensi da mercoledì 28 luglio (ore 17) a sabato 31 Luglio (ore 12,30) per riflettere sul tema «Afferrati dallo shalom pasquale. Portiamo nella nostra vita le stigmate del Vangelo della pace». Il programma prevede sette lezioni più un'introduzione ed una conclusione, dentro il solito clima di meditazione personale e di liturgie comunitarie che dovrebbe garantire la concentrazione necessaria per questo tipo di Seminario. Per informazioni e prenotazioni: Foresteria di Camaldoli, tel. 0575–556013; fax 0575 556001; e–mail: foresteria@camaldoli.

Campi missionari con le Comboniane
L'istituto secolare delle Missionarie Comboniane di Carraia (Lucca) propone alcuni campi di lavoro missionario per giovani a Messina (11-19 luglio), a Carraia (25 luglio-3 agosto) e a Ginosa (17-25 agosto). Per informazioni, tel. 0583.980158.

Le proposte di Vallombrosa
Tra le tante proposte dell'abbazia di Vallombrosa (nella foto), una settimana di «risonanze bibliche» dal 27 giugno al 3 luglio; dal 4 al 10 luglio esercizi spirituali per laici, dal 1 al 7 agosto esercizi spirituali per sacerdoti. In programma anche corsi di gregoriano e incontri sull'arte e la bellezza. Domenica 11 luglio, la «giornata benedettina europea» a cura degli amici di «Supplemento d'anima»: presiede il vescovo di Prato Gastone Simoni. Durante la settimana successiva seminari su solidarietà e consumo intelligente. Per informazioni tel. 055.862251.

Preghiera contemplativa
La Comunità del Magnificat di Castel dell'Alpi, sull'Appennino tosco-emiliano, propone un fine settimana di preghiera contemplativa per giovani e adulti (23-26 luglio) e una settimana per sacerdoti sulla dimensione contemplativa della vita sacerdotale (20-25 settembre). Per informazioni tel. 0534.94028.

Pellegrinaggi a Montenero
Il santuario della Madonna di Montenero, patrona della Toscana, è meta di pellegrinaggi e giornate di preghiera. Le origini del Santuario risalgono al 1345 quando, secondo la tradizione, un pastore trovò l'immagine miracolosa della Vergine Maria e seguendo un'intuizione interiore la portò sul colle di Montenero, rifugio di briganti. Il santuario, facilmente raggiungibile per chi è in vacanza sul litorale toscano, è aperto per la preghiera tutti i giorni dalle 7 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19.

Monte Oliveto Maggiore
Continua in estate la vita monastica all'Abbazia di Monte Oliveto Maggiore con la celebrazione dell'Opus Dei, con la Lectio Divina, e con il lavoro. Come ogni nostro monastero, anche Monte Oliveto si sforza di essere centro di irradiazione e di accoglienza.
La celebrazione dell'Opus Dei (in particolare le Lodi, la Messa, i Vespri e la Compieta) è aperta a tutti e specifici sussidi distribuiti agli ospiti facilitano una partecipazione attiva e consapevole. Infatti a Monte Oliveto si cantano i vespri in Gregoriano e in latino. La Lectio Divina viene fatta personalmente nella propria cella al termine della giornata da ciascun monaco.
Non sono previste attività per gruppi: la comunità privilegia l'ospitalità alle singole persone, in modo che ciascuno possa recuperare le forze spirituali radicando la propria vita e la propria azione nella preghiera.
Sono previsti da anni appuntamenti monastici particolari. Dal 10 al 18 luglio sarà presente la Comunità Mondiale per la Meditazione Cristiana per l'incontro guidato da padre Den Laurence Freeman. La Comunità di Monte Oliveto è impegnata anche nei preparativi del Capitolo Generale della Congregazione Olivetana che si terrà a Monte Oliveto dal 10 al 14 ottobre. Si tratta di una operazione impegnativa poiché interverranno monaci dalle ventitré Comunità sparse in quattro continenti.

Un appuntamento annuale molte seguito dagli appassionati di musica è il concerto della Accademia Chigiana organizzato nel capiente piazzale interno della foresteria il 10 agosto alle 21.30 (un ambiente, a detta di esperti, dotato di buona acustica). Nel medesimo periodo abitualmente anche altre associazioni chiedono di riservare loro una serata per i loro concerti e per altri avvenimenti culturali.
Momenti molto significativi per l'Abbazia sono le tre solennità che la caratterizzano: in luglio c'è la solennità di san Benedetto che quest'anno sarà presieduta dal Vescovo di Brescia Giulio Sanguinetti.

Il beato Bernardo, fondatore di Monte Oliveto, viene festeggiato il 19 agosto; quest'anno sarà presente il cardinale Tarcisio Bertone, arcivescovo di Genova. Anche nei giorni precedenti la Solennità viene aperta al pubblico la Cappella costruita sopra l'andito della grotta dove il beato Bernardo ha vissuto da eremita i primi anni della sua esperienza monastica.

L'8 settembre la Natività di Maria, titolare della Chiesa Abbaziale, vedrà a Monte Oliveto autorità civili e militari della provincia di Siena. La solennità sarà arricchita dalla presenza del cardinale Angelo Scola, patriarca di Venezia, che presiederà la veglia il 7 sera alle 21, ed il pontificale alle 11. È una giornata particolarmente intensa quella dell'8 settembre: nel pomeriggio, dopo la processione nelle vie che circondano il complesso abbaziale, il Padre Abate compirà l'Atto di affidamento di tutti i bambini presenti alla materna intercessione di Maria Vergine. Tale celebrazione ha visto in questi anni una forte ripresa di partecipazione.

La Comunità di Monte Oliveto si sente impegnata anche durante i mesi estivi (per quanto ridotta di numero) ad essere un punto di riferimento e uno spazio in cui giovani e adulti «possono trovare degli orientamenti solidi per costruire e rafforzare la loro vita umana e spirituale, e per un'esperienza forte dell'«assoluto di Dio», nonché «un ponte di pace e di silenzio in una società sempre più chiassosa» (dal discorso di Giovanni Paolo II ai monasteri).

Camaldoli, le famiglie pregano con i monaci

Camaldoli, dove anche la natura è preghiera

Un'estate di preghiera sui monti dello Spirito
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento