Vita Chiesa
stampa

Vaticano: il 6 maggio il giuramento delle 34 nuove Guardie Svizzere pontificie

Il 6 maggio, alle ore 17, nel Cortile San Damaso del Palazzo Apostolico, si svolgerà il giuramento delle 34 nuove reclute del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia.

Percorsi: Vaticano - Vita Chiesa
Guardie Svizzere

La giornata – si legge in una nota – comincerà alle 7.30 con la Messa presso l’altare della cattedra della basilica di San Pietro, celebrata dal cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin. Alle 17 il Giuramento, che in caso di maltempo si svolgerà erà nell’Aula Paolo VI. L’evento si svolge in un clima di festa. Le guardie indossano la “Gran Gala”, l’uniforme di gala comprensiva di armatura, che viene indossata per la benedizione papale “Urbi et Orbi”, a Natale e Pasqua. Le guardie presteranno il solenne giuramento sulla bandiera del Corpo, alla presenza del rappresentante del Santo Padre, mons. Edgar Peña Parra, sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato.

A causa della situazione sanitaria, il numero di ospiti di quest’anno è stato ridotto al minimo e non sarà presente un cantone ospite. Parteciperanno alla cerimonia esclusivamente i genitori, i fratelli e le sorelle delle Guardie che presteranno il Giuramento, famiglie delle Guardie attive e alcuni rappresentanti dalla Svizzera. Le autorità svizzere saranno rappresentate dal Presidente del Consiglio Federale, Guy Parmelin, dal presidente del Consiglio Nazionale, Andreas Aebi, e dal presidente del Consiglio degli Stati, Alex Kuprecht.

L’Esercito Svizzero sarà rappresentato dal divisionario Roland Favre, alto ufficiale superiore presso il Centro ginevrino per la politica di sicurezza (CGPS). La Chiesa in Svizzera sarà rappresentata da mons. Alain De Raemy, vescovo ausiliare di Losanna, Ginevra e Friburgo. Sarà possibile assistere al Giuramento in streaming sul sito ufficiale della Guardia Svizzera Pontificia. Il giorno precedente, 5 maggio, alle ore 17.15 sono in programma i Vespri nella Chiesa di Santa Maria della Pietà in Campo Santo Teutonico, celebrati da mons.De Raem. A seguire la deposizione della corona in onore dei caduti del 6 maggio 1527 con conferimento delle onorificenze nella “Piazza dei Protomartiri Romani” da parte di mons. Peña Parra Nel Piazzale dei Protomartiri Romani sarà deposta una corona per commemorare l’eroica morte dei 147 soldati elvetici caduti in difesa del Papa Clemente VII nel Sacco di Roma (1527). A causa dell’attuale situazione sanitaria, l’evento avrà luogo senza pubblico e in conformità con le attuali norme di protezione.

La Guardia Svizzera Pontificia è l’esercito più piccolo e più antico del mondo: fondato da Papa Giulio II nel 1506, si occupa della protezione dei papi, attualmente Papa Francesco. Guidato dal colonnello Christoph Graf ha l’incarico di sorvegliare gli ingressi al Vaticano, svolgere i servizi d’ordine e di rappresentanza durante le cerimonie papali e i ricevimenti di Stato e custodire il Collegio cardinalizio durante la Sede Vacante. Il corpo comprende guardie provenienti da tutte le parti della Svizzera. La maggior parte proviene dai cantoni di San Gallo e Vallese (16 ciascuno), e dal cantone di Lucerna (13).

Fonte: Sir
Vaticano: il 6 maggio il giuramento delle 34 nuove Guardie Svizzere pontificie
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento