Abusi

Ultimi contenuti per il percorso 'Abusi'

«Siamo consapevoli che molti giovani oggi non ritengono la Chiesa un interlocutore significativo». Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, introducendo questo pomeriggio i lavori dell'Assemblea generale straordinaria dei vescovi italiani, in corso fino al 15 novembre in Vaticano (testo integrale).

L'istituzione di una Commissione indipendente di inchiesta e il coinvolgimento delle persone vittime di abuso nelle decisioni che verranno prese per la prevenzione e la lotta contro la pedofilia nella Chiesa. Sono le due iniziative più importanti decise dai vescovi francesi riuniti in Assemblea plenaria a Lourdes dove hanno discusso di abusi sessuali, alla luce anche di quanto è emerso dall'incontro con le vittime sabato 3 novembre. 

L'incoraggiamento di Papa Francesco ai vescovi francesi perché perseverino con «determinazione» nella lotta contro la pedofilia e rimangano fedeli alla linea della «tolleranza zero» contro crimini che hanno lasciato nelle vittime «ferite» che «non conosceranno mai la prescrizione». È quanto si legge in un messaggio a firma del segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin, che è stato letto ieri sera a Lourdes ai vescovi francesi riuniti in Assemblea plenaria.

Un abbraccio concreto ad una comunità ferita. Il Vescovo Betori ha celebrato la Messa, domenica scorsa, nella Chiesa di San Ruffignano a Sommaia incontrando i parrocchiani della frazione calenzanese per la prima volta dopo la scoperta degli abusi compiuti dall’ex amministratore parrocchiale, don Paolo Glaentzer, su una bambina di dieci anni.

L'Accordo provvisorio con la Cina sulla nomina dei vescovi «l'ho firmato io», «sono io il responsabile». A dichiararlo ai giornalisti, sul volo di ritorno da Tallinn a Roma, è stato il Papa, che - secondo quanto riferisce Vatican news - ha chiesto di «pregare» per chi, «avendo tanti anni alle spalle di clandestinità», oggi non comprende la portata di tale decisione.