Agricoltura

Ultimi contenuti per il percorso 'Agricoltura'

Oggi c’è bisogno di qualcuno che si faccia carico di «riconnettere la terra con le persone». Sono parole di Pietro Isolan fondatore e guida rurale di RuralAcademy. Di cosa si tratta? Di un progetto che vuole aiutare a collegare le persone alle aziende agricole. La sede è a Loppiano

Una grande fattoria a cielo aperto con mucche, galline, api e tanti altri animali da conoscere e di cui prendersi cura, il mercato a Km zero con ortaggi biologici frutto delle coltivazioni locali e molte attività contadine per tutte le età. I laboratori per imparare a fare il pane, la pasta fresca o il formaggio, la mungitura a mano e il «battesimo della sella» sul pony per i più piccoli. E poi, ancora, musica dal vivo, degustazioni e caccia al tesoro. Sarà questo e molto altro l’Antica Fiera dell’Antella, in programma con la sua nuova edizione da sabato 5 a lunedì 7 ottobre ai giardini della Resistenza.

Francesco, Giuditta e Daniele si sono inventati un mestiere: un allevamento di chiocciole. Recuperando un’antica tradizione della cucina toscana, ma puntando anche sulle novità. Come la ricetta (segreta) delle chips di lumaca. Il progetto si chiama «Helix felix»: lumaca felice. E grazie a un bando per nuove imprese cooperative, hanno vinto un finanziamento da diecimila euro per far crescere la loro attività

La prima difesa della montagna avviene nei boschi: così recita il titolo del convegno (Prima defensio fit in silvis - Il bosco e la montagna a difesa dalle calamità naturali) che si svolgerà mercoledì 25 settembre alle ore 10 nella sala Capitolare dell'Abbazia di Vallombrosa alla presenza del ministro dell'ambiente Sergio Costa, degli assessori regionali ad agricoltura e ambiente Marco Remaschi e Federica Fratoni, l'assessore ligure ad ambiente e parchi Giacomo Raul Giampedrone, con la partecipazione di professori, ricercatori, esperti e tecnici di settore.

«Le nuove scosse fanno paura anche all'economia e al lavoro nei paesi svuotati dove con il turismo in difficoltà si registra ancora un crollo del 70% delle vendite che sta soffocando la produzione locale, a partire dagli agricoltori e gli allevatori». È quanto afferma la Coldiretti in riferimento alle nuove scosse registrate nella notte tra sabato e domenica, a poco più di tre anni dal sisma che il 24 agosto 2016 ha devastato ampie aree del centro Italia.

“Nelle campagne duramente colpite dall’andamento climatico anomalo con maltempo e caldo arrivano gli anticipi dei finanziamenti europei alle aziende pari al 50% degli interventi di politica agricola comune (Pac)”. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare che sono stati versati quasi 280 milioni di euro tra l’ Agea e gli altri organismi pagatori regionali attraverso i quali opera l’Unione europea.