Agricoltura

Ultimi contenuti per il percorso 'Agricoltura'

Biologico, ma anche altamente sostenibile dal tappo fino all’etichetta: è il binomio perfetto rappresentato da ‘Un-io Bio’, nuova linea di vini biologici prodotta grazie alla collaborazione di due storiche cooperative enologiche toscane, la Castelli del Grevepesa e la Vecchia Cantina di Montepulciano, che insieme rappresentano più di 500 piccoli produttori toscani. 

“Ogni anno nel mondo viene sprecato quasi un miliardo di tonnellate di cibo, pari al 17% di tutto quello prodotto, con un impatto devastante sull’ambiente e sul clima, oltre che su un’economia già duramente colpita dall’emergenza Covid”. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti su dati Onu diffusa in occasione del G20 di Firenze dove proprio lo spreco è uno dei grandi temi al centro del summit. 

All’interno della Fattoria di Campiano, nel Comune di Impruneta, nasce la nuova ‘Scuola di Agricoltura’, un centro di istruzione e formazione agraria mirata sia ai giovani che hanno abbandonato il proprio corso di studi e che intendono imparare una professione, sia alla realizzazione di corsi per giovani che dopo i diploma vogliano specializzarsi in un settore particolare dell’agribusiness. 

Con la pandemia quasi 7 italiani su 10 (68%) vanno a caccia di piante nei vivai per abbellire le proprie case e i giardini, per combattere afa e caldo, per difendersi da zanzare e insetti molesti o addirittura per coltivare direttamente frutta e ortaggi da portare in tavola. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione dell’incontro “Il vivaismo italiano post Covid-19” che con l’emergenza sanitaria che ha cambiato le priorità dei cittadini facendo esplodere il bisogno di verde nelle case, nelle città e sul territorio nazionale.

“La siccità rappresenta l’evento climatico avverso più rilevante per l’agricoltura italiana con un danni stimati in media in un miliardo di euro all’anno soprattutto per le quantità e la qualità dei raccolti”. È quanto afferma la Coldiretti, in occasione della Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione e alla siccità istituita dalla Nazioni Unite per il 17 giugno e dedicata quest’anno proprio al problema della carenza idrica.

L’emergenza Covid-19 ha fatto aumentare i consumi di prodotti bio dell’1,7% in Toscana, con una crescita tendenziale anche per i vini rossi come il Chianti Classico DOCG (+1,7%), il Chianti DOCG (+3,8%) e il Toscana IGT (+3,1%) e per i bianchi con il Toscana IGP (+0,6%). E’ quanto afferma la Coldiretti Toscana, in riferimento al Ddl sul biologico approvato dal Senato. 

Bene l’accelerata agli adempimenti amministrativi necessari ad assegnare le risorse di 9 bandi del Psr 2014-2020, una primo passo lungo il percorso di semplificazione amministrativa nelle campagne toscane. E’ quanto afferma Coldiretti Toscana, in merito alla decisione del vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi di alleggerire gli adempimenti amministrativi per evitare il rischio disimpegno delle risorse del PSR Toscana, un percorso fortemente voluto e avviato in Toscana da Coldiretti che deve essere implementato e perfezionato.

Vetrina Toscana è una delle migliori pratiche a livello Europeo per la promozione del settore agroalimentare e viene indicata come esempio da seguire (buona pratica)  per tutti gli altri paesi membri.  A dirlo è la Commissione Europea che ha invitato la Regione Toscana ad illustrarne le caratteristiche nell’ambito del gruppo SMET-Sherpa, istituito per l’individuazione e la rimozione delle barriere che ostacolano il corretto funzionamento del mercato interno, durante la prima riunione “tematica” sul settore agroalimentare.