Ambiente

Ultimi contenuti per il percorso 'Ambiente'

(Bruxelles) «I prodotti in plastica monouso sono composti interamente o in parte di materiale plastico e sono in genere destinati a essere utilizzati una sola volta o per un breve periodo di tempo prima di essere gettati via. Uno dei principali obiettivi della direttiva è ridurre la quantità di rifiuti di plastica che creiamo. Secondo le nuove norme, i piatti, le posate, le cannucce, le aste per palloncini e i bastoncini cotonati in plastica monouso saranno vietati entro il 2021».

Il primo ministro centrafricano Firmin Ngrébada ha ricevuto nella giornata di ieri, 8 maggio, il cardinale di Bangui Dieudonné Nzapalaïnga, il vescovo di Bouar mons. Miroslaw Guscwa e padre Aurelio Gazzera, parroco di Saint Michel de Bozoum. Scopo dell'incontro «fare il punto sulle recenti voci riguardo lo sfruttamento dei siti minerari nella città di Bozoum da parte di tre compagnie cinesi», come riferisce la notizia che lo stesso padre Gazzera ha fatto pervenire al Sir.

«Incoraggiare» il dialogo «perché continui e diventi la norma, piuttosto che l'eccezione. E' l'invito rivolto oggi, sulla scorta della Laudato si', ai partecipanti all'Incontro promosso dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, in corso in Vaticano sul tema «L'industria mineraria per il bene comune». 

(Strasburgo) «Il mio nome è Greta Thunberg e vengo dalla Svezia. Ho accettato questo invito a venire al Parlamento europeo per portare un messaggio e parlare a nome dei giovani che condividono la mia preoccupazione per i cambiamenti climatici e la crisi ecologica». Parla timidamente e brevemente coi giornalisti accalcati davanti alla piccola tribuna allestita vicino all'emiciclo del Parlamento europeo, Greta, l'attivista per l'ambiente, che oggi è a Strasburgo.