Ambiente

Ultimi contenuti per il percorso 'Ambiente'

Prosegue il lavoro per realizzare il tratto da Stia a Ponte a Buriano della ciclopista dell'Arno, il «Sentiero della bonifica». La giunta regionale toscana ha approvato ieri, su proposta dell'assessore regionale alle Infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, la modifica all'accordo di giugno 2015 in cui è prevista l'integrazione delle risorse grazie a un implemento della quota di contributo in carico ai Comuni del Casentino.

Un nuovo rinvio, al 6 di febbraio, per dare modo al Mibact di ratificare e formalizzare il proprio parere circa il rispetto delle prescrizioni per la compensazione ambientale e paesaggistica dello sviluppo dell'aeroporto Vespucci di Firenze. Si conclude così, la terza seduta della Conferenza dei servizi per l'approvazione del Masterplan dell'aeroporto di Firenze, che si è tenuta oggi a Roma, presso il Ministero dei trasporti. La Cisl: «una farsa».

«Un disastro. Sono tre dighe, una sopra l’altra. Ha ceduto la prima, poi la seconda, c’è pericolo che ceda la terza. E’ tutto chiuso e l’impresa non dice nulla, ancora. Il pericolo è che ci siano molte vittime, ma non c’è niente di chiaro». È molto allarmato il primo commento rilasciato al Sir da padre Dario Bossi sulla rottura di una diga nella miniera di ferro denominata Vale di Brumadinho, località dello Stato brasiliano di Minas Gerais, non lontano dalla capitale Belo Horizonte. Potrebbero esserci centinaia di vittime.

Cinque richieste ai leader politici e alle istituzioni competenti per affrontare «con decisione e in modo urgente» altrettante emergenze. È quanto si legge nel manifesto dei Giovani della Gmg 2019 per la cura della casa comune, redatto al termine del convegno su «Conversione ecologica in azione», che si è svolto in questi giorni a Panama.

La giunta regionale ha approvato la proposta di tracciato arrivata dal «Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna» per il tratto della Via Romea Germanica che lo attraversa. L'approvazione è arrivata sentita la Consulta tecnica della Rete Escursionistica Toscana (R.E.T.), i Carabinieri-Forestali e il Club Alpino Italiano e ne permetterà l'inserimento nel catasto della Rete.

Dal primo gennaio i veicoli euro 1 a benzina e diesel fino a euro 2 non potranno entrare nel centro storico di Firenze, nel perimetro determinato dalla zona a traffico limitato. Lo prevede un'ordinanza di Palazzo Vecchio in cui si mette in pratica il piano di azione comunale della qualità dell'aria 2016-2019, approvato dal Consiglio comunale due anni fa.