Mare

Ultimi contenuti per il percorso 'Mare'

Due bambine siriane di 8 mesi e 5 anni sono tra i cinque corpi recuperati ieri mattina nel Mar Mediterraneo dopo che una piccola barca di legno si è capovolta a circa 22 miglia al largo delle coste libiche. Secondo i 21 sopravvissuti, soccorsi da Proactiva Open Arms, a bordo viaggiavano 27 persone prima che l’imbarcazione si capovolgesse e ne lasciasse in mare 6.

Sono oltre 10.000 i controlli effettuati dai militari della Guardia costiera in Toscana dall’inizio dell’operazione Mare sicuro. L’assetto operativo di uomini e mezzi, rinforzato nel lungo weekend appena trascorso, supportato dalle sale operative dislocate sulla fascia costiera regionale e coordinate dalla Direzione marittima Livorno, ha garantito fino ad ora tutela della sicurezza in mare e sulle spiagge, reprimendo comportamenti scorretti pregiudizievoli per l’incolumità pubblica, ma anche per l’ambiente marino.

Erosione costiera e stato di attuazione della programmazione regionale, salvaguardia del patrimonio naturale e sviluppo sostenibile. Sono questi alcuni dei temi affrontati dall'assessore all'ambiente e difesa del suolo, Federica Fratoni, che stamani ha partecipato ad un incontro a Portoferraio, insieme al consigliere regionale Gianni Anselmi, per fare il punto con i sindaci dell' isola d' Elba sulle questioni ambientali e le criticità legate alla difesa del suolo.

Priscilla e Pompea sono tornate a nuotare in buona salute. Le due tartarughe «caretta caretta» che settimane fa erano rimaste impigliate nelle reti dei pescatori al largo dell'Argentario, alle 10 di questa mattina sono state liberate in mare dopo la lunga degenza e le cure che hanno ricevuto presso il Centro Recupero Tartarughe Marine di Grosseto (Club Subacqueo Grossetano).

È partita dal porto Lotti, La Spezia, diretta a Capraia, l’imbarcazione a vela di 12 metri che stamattina, intorno alle ore 9, ha lanciato un allarme via radio captato dalla Guardia Costiera di Livorno che ha assunto subito il coordinamento delle operazioni di soccorso. A bordo della barca a vela, un gruppo di 6 milanesi, tra i quali una donna colta da un malore