Mare

Ultimi contenuti per il percorso 'Mare'

Il presidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia (Fcei), pastore Luca Maria Negro, e il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini, hanno scritto al presidente del Parlamento europeo David Sassoli per riaffermare la disponibilità ad accogliere i profughi soccorsi dalla nave Open Arms lo scorso 2 agosto. 

Il garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale scrive all’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante generale della Guardia costiera italiana denunciando la situazione di stallo con un impatto rilevante sui diritti delle persone soccorse in mare da Pro-activa Open Arms.

«L'ennesima tragedia del mare avvenuta nelle scorse ore non può che metterci di fronte alle nostre responsabilità. La morte di centinaia di uomini donne e bambini è lo specchio dell'incapacità di gestire il fenomeno migratorio»: lo ha affermato Raffaela Milano, direttrice Programmi Italia-Europa di Save the Children, commentando la notizia del naufragio, ieri, a largo delle coste libiche.

Il Centro Astalli esprime «seria preoccupazione» per il voto di fiducia alla Camera dei deputati sul Decreto sicurezza bis: «la decretazione d'urgenza prima e la fiducia sul decreto poi hanno precluso ogni possibilità di dibattito e programmazione lungimirante focalizzando l'attenzione su aspetti che presentano forti criticità».

E’ difficile che una località così tanto gettonata e meta delle vacanze del jet set nostrano e internazionale possa nascondere un mistero del tutto eccezionale per quelle che sono le conoscenze storico - archeologiche europee, ma è esattamente quello che è accaduto a neanche 10 chilometri da Porto Torres, in Sardegna, con l’unica piramide a gradoni conosciuta in tutta Europa. Quali segreti racchiude dunque il sito di Monte d’Accoddi e cosa c’è nella camera interna alla struttura, ancora inesplorata?

(Strasburgo) «La voce del Parlamento e le decisioni del Parlamento, specie quando sono così a grande maggioranza devono essere rispettate di più». È il presidente David Sassoli a rivendicare con fermezza, in conferenza stampa a margine dell'incontro con il premier finlandese Antti Rinne, un ruolo più incisivo per il Parlamento. Il riferimento è alla gestione dei flussi dei migranti e alla riforma dell'accordo di Dublino che è stata votata in emiciclo il 16 dicembre del 2017 e poi «messa in un cassetto», ha segnalato Sassoli.

«Tra gennaio e giugno del 2019, lungo la rotta del Mediterraneo centrale ha perso la vita una persona ogni 6 arrivate in salvo in Italia, rispetto ad una ogni 18 nello stesso periodo dello scorso anno». Lo afferma l'Unhcr Italia, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, nel diffondere i dati aggiornati su morti e dispersi nel Mediterraneo nel tentativo di raggiungere le coste europee dall'Africa e dal Medio Oriente.