Mare

Ultimi contenuti per il percorso 'Mare'

Con 474 infrazioni, 622 persone denunciate e arrestate e 90 sequestri, nel 2012 la Toscana si è piazzata al sesto posto in Italia per ciclo del cemento. è “il campanello d'allarme da non sottovalutare” che Legambiente rilancia in occasione del suo tradizionale festival estivo “Festambiente” in corso a Rispescia, nel grossetano.

“Le sei vittime sono persone adulte, tra esse vi è, forse, un 15-16enne”. Così ai microfoni di Sky Tg24 il capitano Roberto D'Arrigo, della Guardia costiera di Catania, ha confermato l'esito tragico dello “sbarco anomalo” di un'imbarcazione con 120 migranti sulle spiagge del capoluogo orientale siculo, a causa di un probabile errore di rotta.

Al termine dell'operazione di soccorso terminate all'alba di questa mattina in cui sono state tratte in salvo 103 persone, il pattugliatore Libra della Marina militare ha continuato la sua attività nel canale di Sicilia in assistenza a un altro barcone in difficoltàche trasportava 151 persone.

«L'anno prossimo pensiamo di essere nelle condizioni di accoglierla e lavorarla a Piombino». Lo ha detto il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, dopo aver firmato con il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, il protocollo per l'infrastrutturazione, la riqualificazione e la reindustrializzazione dell'area portuale di Piombino.

Nei mesi estivi, mentre in città le parrocchie si spopolano e spesso sospendono le attività pastorali, riducendo anche il numero delle Messe domenicali, nelle zone di villeggiatura (al mare ma anche sulle colline o nei paesi di campagna) il numero delle persone presenti si moltiplica notevolmente. E molte comunità parrocchiali si impegnano per offrire a turisti e villeggianti non solo l’opportunità di partecipare nel modo migliore alla Messa domenicale, ma anche per trovare durante i mesi di vacanza occasioni di preghiera, di meditazione, di crescita culturale e spirituale.

Per la rimozione della Costa Concordia, «una delle ipotesi che è sembrata emergere è il raddrizzamento a fine estate per poi andare al rigalleggiamento e quindi al trasferimento a primavera prossima». Lo ha detto Maria Sargentini, presidente dell'Osservatorio per il monitoraggio della rimozione della Costa Concordia, facendo il punto sui lavori con i giornalisti a Firenze. 

Meno pesce fresco in tavola per effetto della crisi e a risentirne sarà anche la nostra salute. La crisi fa scendere i consumi di pesce italiano (-16%) al di sotto dei limiti di guardia: ogni consumatore dovrebbe - a questo punto è d’obbligo il condizionale - consumare almeno 20 chili di pesce all’anno. Ma non è così, almeno non più.