Mare

Ultimi contenuti per il percorso 'Mare'

“Mare nostrum” è stata “la più imponente operazione militare umanitaria nel Mediterraneo dell’Italia”, di fronte alla drammatica situazione di migliaia di persone in fuga, soprattutto dalla Siria e dall’Eritrea. Lo afferma oggi il direttore generale della Fondazione Migrantes, mons. Gian Carlo Perego, dopo le recenti dichiarazioni del ministro dell’Interno.

25 mezzi nautici, 80 uomini impiegati in mare ed a terra, nonché più di 20 uomini in turno continuo 24 ore su 24 nelle sale operative. E’ l’assetto di vigilanza e sicurezza predisposto dalla Guardia Costiera della Direzione Marittima della Toscana che assumerà il massimo livello di prontezza operativa nel lungo weekend di ferragosto.

Il divieto di balneazione tra Viareggio e Lido di Camaiore, a causa della presenza di colibatteri superiori ai limiti di legge, è anche dovuto alla mancata realizzazione interventi che, secondo la Regione Toscana, dovevano essere già realizzati a cura del gestore del servizio idrico integrato.

Una boa, un sacco con un paio di pantoloni e un giubbotto salvagente. Sopra a tutti il logo di Costa, ad indicarne con chiara evidenza l'origine. Sono fuoriusciti dalla Concordia ed arrivati nel pomeriggio di ieri sulla spiaggia dell'Arenella, nascosta da un promontorio dietro la scogliera dell'isola del Giglio dove la nave da crociera si è adagiata due anni e mezzo fa ed ora rialzata.

Il ponte sei è già riaffiorato. Nel quarto giorno dall'inizio delle operazioni di rigalleggiamento si lavora soprattutto sott'acqua, a distendere e collegare le catene sotto lo scavo. Aspettando intanto che la Concordia si risollevi ancora e sia pronta a lasciare l'isola dove si è spiaggiata due anni e mezzo fa, sono arrivati ieri i primi risultati delle analisi delle acque campionate lunedì.

Il temporale della notte su Giglio Porto non ha influenzato le operazioni per il rigalleggiamento avviate sul relitto della Concordia. La "fase 9" delle 34 in cui è suddiviso il programma si è appena conclusa; dopo l'arrivo del traghetto delle 8 e 30 è partito il blocco del traffico navale della durata di sei ore e si passerà alle fasi 10 e 11 che precedono il rigalleggiamento vero e proprio.