Anziani

Ultimi contenuti per il percorso 'Anziani'

In agosto sono tanti gli anziani che rimangono in città. Oltre al caldo, il vero problema è la solitudine. Una delle risposte offerte a Firenze sono i servizi di Telecare e di sorveglianza attiva gestiti da Montedomini per conto del Comune. Circa trecento persone che vivono sole e che, oltre alle chiamate programmate, vengono contattate anche ogni volta che si presenta l’allarme rosso per l’ondata di caldo.

Al 1° gennaio 2019 sono 14.456 le persone residenti in Italia che hanno compiuto i 100 anni di età, donne nell'84% dei casi. Tra i centenari, ben 1.112 hanno raggiunto e superato i 105 anni di età al 1° gennaio 2019. L'87% è di sesso femminile. Lo rende noto oggi l'Istat, diffondendo i dati de «I centenari in Italia».

Un assegno da 400 a 700 euro al mese per gli anziani non autosufficienti e un pacchetto di interventi dai 3 ai 4 mila euro per le persone che si trovano nella fase iniziale della demenza. La Toscana lancia un bando da 12,3 milioni, finanziato con fondi europei Por-Fesr, che ha lo scopo di sostenere la permanenza più a lungo possibile nel proprio domicilio delle persone non autosufficienti o affette da demenza.

«Quando ho visto che nella vostra casa, che accoglie persone malate di Alzheimer, c'è un coro chiamato ‘Arcobaleno', ho ringraziato il Signore». È il saluto del Papa al «Coro Arcobaleno» della Casa di riposo per malati di Alzheimer di Bonheiden, in Belgio, ricevuto in udienza questa mattina, nell'Auletta dell'Aula Paolo VI, prima dell'udienza generale. 

Dall'incontro «La Babele dell'assistenza domiciliare in Italia: key player a confronto», promosso da Italia Longeva, la Rete nazionale sull'invecchiamento e la longevità attiva, che ha riunito oggi a Milano tutti gli attori coinvolti nella filiera dell'assistenza domiciliare, giungono dati non positivi sull'assistenza domiciliare agli anziani.

Nei codici etici di noi giornalisti c’è anche che non si deve scrivere troppo di suicidi. La ratio (limitare i fenomeni imitativi) è logica e comprensibile, però il punto non mi ha mai del tutto convinto. Ma non c’è scritto nulla, in quei codici, sui drammatici casi, di omicidio/suicidio, che talvolta si trovano nelle nostre cronache. Riguardano persone anziane e spesso molto malate. Talvolta molto sole.