Arte

Ultimi contenuti per il percorso 'Arte'

Dal 3 al 9 giugno si svolgerà l'iniziativa nazionale «Aperti al Mab. Musei archivi biblioteche ecclesiastici», che punta a dare risalto al ruolo centrale svolto da ogni Istituto culturale nel proprio territorio, a servizio della comunità. E' quanto si legge in una nota diffusa dall'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei.

Papa Francesco ha ricevuto stamattina, nella Sala Clementina, 400 membri dell’Associazione Musei Ecclesiastici Italiani (Amei) e ha consegnato loro parole molto cordiali di apprezzamento per il lavoro svolto con passione, professionalità e amore per la Chiesa, nei musei delle diocesi o degli istituti religiosi in Italia.

C’è un ponte fatto di idee e di arte che da Firenze e da Santa Croce porta direttamente agli Stati Uniti e a New York. Di questo ponte sono simbolo e protagoniste due «Sisters in liberty». Si tratta dell’austera «Statua della Libertà» che illumina il mondo di Frederic Bartholdi, che dal 1886 domina la baia di Manhattan, e l’elegante «Libertà della Poesia» di Pio Fedi, collocata nella basilica di Santa Croce nel 1883 come monumento per il patriota risorgimentale Giovanni Battista Niccolini. Tanto simili nel portamento e nei particolari che ancora è aperto il confronto, tra gli addetti ai lavori, se a ispirare Bartholdi sia stata proprio l’opera di Fedi, ammirata durante la sua permanenza a Firenze.

Il Museo d’Arte Sacra «Don Roberto Corvini» di Abbadia San Salvatore, dopo la recente e definitiva ristrutturazione conclusa nel 2017, intende non solo valorizzare i preziosi oggetti presenti nelle sale espositive ma ha avviato anche progetti di esposizioni temporanee ed eventi di alto livello. Il direttore del museo Paolo Castrini ed il parroco don Giampaolo Riccardi, unitamente ad un comitato promotore, hanno ideato un ciclo espositivo denominato «Il Sacro nell’Arte Contemporanea». L’intento di questa iniziativa è tentare di riannodare il rapporto ai massimi livelli tra i luoghi sacri e le eccellenze contemporanee nel controverso e difficile contesto dell’arte sacra.

Un Novecento intenso e tormentato per il culto di Leonardo da Vinci. Ne dà conto in maniera approfondita la mostra documentaria «Il Leonardo di Giorgio Castelfranco e il culto nel genio nel Novecento» allestita a Casa Siviero a Firenze. È il risultato originale di un’accurata ricerca dove si ricostruisce le vicende critiche ed espositive che hanno visto protagonista Leonardo nel secolo scorso: prima emblema del roboante orgoglio nazionalistico del regime fascista e poi finalmente restituito alla verità di scienziato e inventore anche grazie agli studi di Giorgio Castelfranco e alla grande mostra didattica - dal carattere fortemente divulgativo - da lui organizzata nel  1952 a Roma, una sorta di pietra miliare della cultura espositiva.

Torna fruibile la sala che ospita gli stemmi di tutti i municipi toscani danneggiata dall’alluvione del 2017. Il restauro è stato possibile grazie all’intervento stanziato dal Consiglio regionale. Cerimonia con il presidente dell’Assemblea e il Gonfalone della Regione. Oggi l'offerta dell'olio da parte delle Diocesi toscane.