Associazioni e gruppi

Ultimi contenuti per il percorso 'Associazioni e gruppi'

Dalla mensa dove lasciare pasti per i bisognosi, alle auto per le cure palliative domiciliari. Da domani, 1 settembre, sarà possibile donare per la prima delle campagne d’autunno finalizzata all’inserimento lavorativo di giovani con disabilità nel ristorante del Circolo Arci Dino Manetti (Campi Bisenzio)

Sebastiano Nerozzi, professore Associato di Storia del Pensiero Economico e Storia economica all'Università Cattolica del Sacro Cuore e all'Istituto di Storia Economica e Sociale "Mario Romani", ha tenuto una lezione presso il “Villaggio La Vela” di Castiglione della Pescaia, nell’ambito del campo giovani organizzato dall’Opera per la Gioventù Giorgio La Pira e dall'Azione cattolica di Fiesole.

<<Siamo contenti che il ministro dell’Economia abbia parlato di assegno unico-universale per ogni figlio e di riforma fiscale: sono temi sui quali, come giustamente ha ricordato Gualtieri, il Forum delle associazioni familiari si è speso e continua a spendersi da anni a livello nazionale, regionale ed europeo. È tempo che tutta la politica comprenda che il bene comune non è mai la somma degli interessi particolari. Per questo, dopo l’ok unitario alla Camera, chiediamo che ora l’iter di approvazione della legge delega per l’assegno unico-universale vada veloce al Senato>>: così il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo, aprendo oggi il suo intervento al Meeting 2020.

“Il Movimento cristiano lavoratori ha scritto una bella pagina di vita democratica, superando il delicato passaggio delle dimissioni di Carlo Costalli da presidente, con lo slancio e la consapevolezza della sua identità cristiana, del suo radicamento popolare e nei territori, della sua appartenenza alla comunità ecclesiale e della sua dimensione di servizio ai lavoratori e alle loro famiglie, ai più poveri e più deboli”. Lo afferma Domenico Delle Foglie all’indomani del Consiglio generale che lo ha eletto, a maggioranza, alla presidenza di Mcl. 

“Nella pandemia del Covid-19 gli anziani sono in pericolo in molti Paesi europei come altrove”. Inizia così l’appello per “ri-umanizzare le nostre società” e dire “no a una sanità selettiva”, nato da una preoccupazione della Comunità di Sant’Egidio sul futuro delle nostre società, emersa in questi giorni durante la crisi causata dal coronavirus.