Associazioni e gruppi

Ultimi contenuti per il percorso 'Associazioni e gruppi'

«Il Movimento per la vita fiorentino, Scienza & Vita di Firenze, il Forum toscano delle famiglie e l’Associazione dei medici cattolici, in relazione al parere del Consiglio dei sanitari della regione Toscana relativo alla somministrazione della pillola Ru486 non in regime di ricovero ospedaliero ma da parte di servizi ambulatoriali autorizzati, esprimono forti perplessità e parere decisamente contrario».

Il Progetto Agata Smeralda ha scelto il nome Bea Joy per il suo nuovo progetto di aiuti destinati stavolta alle Filippine. Bea Joy è il nome della prima bambina venuta alla luce dopo il passaggio del terribile tifone. La madre è stata portata via da un’onda gigantesca, ha nuotato, è riuscita a salvarsi. E poco dopo in un ospedale da campo è nata lei. Porta il nome Bea che era quello della nonna, uccisa da quella stessa onda. Ma le è stato dato anche il nome Joy, perché la sua nascita è la dimostrazione che la vita alla fine vince sempre.

Fondazione Caponnetto, Libera, Confindustria, Confederazione degli agricoltori e Fondazione per la prevenzione dell’usura ascoltate in commissione Affari istituzionali, presieduta da Marco Manneschi (IdV), nel quadro dell’indagine conoscitiva promossa dalla portavoce dell’opposizione Stefania Fuscagni (Pdl)

Si svolgeranno domani, venerdì 25, tre diverse assemblee organizzate dal Banco Alimentare della Toscana con le strutture caritative convenzionate con il Banco. L’obiettivo è molteplice, innanzitutto preparare la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare del prossimo 30 novembre ma anche fare il punto della situazione soprattutto alla luce della prevista, e drastica, riduzione dei fondi destinati all’aiuto alimentare da parte dell’Unione Europea che fin dall’inizio del prossimo anno creerà innumerevoli disagi.

Buon compleanno, Cai. L'associazione per antonomasia degli alpinisti ed escursionisti d'Italia nacque il 23 ottobre di 150 anni fa a Torino, su iniziativa dello statista Quintino Sella, appassionato di montagna e tra i primi conquistatori italiani del Monviso. Cinque anni dopo sarebbe stata fondata la sezione di Firenze, divenuta nel frattempo capitale d'Italia.

Sono passati 70 anni dal 25 settembre 1943, quando i bombardamenti degli Alleati su Firenze causarono 215 morti da piazza della Libertà alla zona della stazione di Campo di Marte. In occasione dell‘anniversario, la Comunità di Sant’Egidio, in collaborazione con il Quartiere 2 del Comune di Firenze, ricorderà quest‘evento oggi, attraverso una marcia in più tappe da svolgersi nei luoghi colpiti dalla tragedia.