Acli

Ultimi contenuti per il percorso 'Acli'

Domani, 21 gennaio (ore 17), si terrà presso la Sala d’onore del Palazzo Vescovile a Siena, l’incontro su “La famiglia, soggetto sociale per il bene comune”. Con l’evento, spiegano dall’arcidiocesi, si punta “a sottolineare l’importanza della famiglia quale soggetto sociale, da valorizzare nel proprio ruolo di costruttrice di reti e di bene comune, con un focus sull’importanza di politiche familiari che riconoscano il valore sociale della famiglia la sostengano e la promuovano”. 

La notizia della presenza di Papa Francesco a Firenze il 27 febbraio prossimo, in occasione dell'incontro 'Mediterraneo frontiera di pace', promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana, “ci riempie di gioia. Significa mettere con forza al centro della riflessione il tema della pace e del rispetto dei diritti umani”.

Il 18 ottobre 2021 si apriranno le iscrizioni on-line alla I edizione del corso "Cantiere Generiamo Lavoro", il percorso formativo di avvicinamento al mondo del lavoro per i giovani dai 18 ai 30 anni promosso dalle ACLI di Siena in collaborazione con il Servizio per la Pastorale Sociale e del Lavoro dell'Arcidiocesi di Siena-Colle- Val D'Elsa-Montalcino e le ACLI di Roma 

“Dopo i mesi difficili della pandemia i circoli Acli hanno finalmente riaperto i battenti riattivando molte attività, vecchie e nuove, nel totale rispetto delle norme anti Covid e dunque garantendo la sicurezza dei soci. Tuttavia rispetto a settembre 2019 registriamo un calo del tesseramento di circa il 20%. Per questo motivo è importante che tutti i nostri soci storici rinnovino l'adesione alle Acli e tornino a vivere i circoli animando le comunità”. È l’appello lanciato da Elena Pampana, vicepresidente regionale Acli Toscana con delega allo sviluppo associativo. 

“Quando parliamo di famiglie dobbiamo soprattutto preoccuparci della famiglia fragile, della famiglia sognata, della famiglia in fuga”: lo ha detto, ieri, il presidente nazionale delle Acli, Emiliano Manfredonia, durante il suo intervento nel convegno “Famiglie e anziani: legami tra generazioni, risorsa per il futuro” che si è svolto presso la sede nazionale, in via Marcora a Roma. 

“Lo sblocco dei licenziamenti e la mancanza di scrupoli di alcune multinazionali che mettono delle persone in strada come se spegnessero un interruttore ci chiamano, come Acli, a chiedere un cambio di passo definitivo, un’azione radicale per l’economia e per il lavoro, che sia buono e di qualità”. Lo ha affermato il presidente nazionale delle Acli, Emiliano Manfredonia, durante il Consiglio nazionale delle Acli che si è svolto sabato a Roma. 

“Una politica che non ha coraggio è una politica che non riesce ad avere prospettive. Invece oggi noi dobbiamo avere il coraggio di combattere e vincere la battaglia sul diritto di cittadinanza perché solo così saremo in grado di dare un futuro al nostro Paese”. Così il presidente nazionale delle Acli, Emiliano Manfredonia, ha concluso il convegno sullo “ius soli” organizzato, ieri, dalle Acli nazionali.