Azione Cattolica

Ultimi contenuti per il percorso 'Azione Cattolica'

«Il primo nome dei cristiani è fratelli l’unità della Chiesa è una condizione imprescindibile per decidere cosa fare ora nella storia». Lo ha detto oggi a Chianciano Terme mons. Stefano Manetti, vescovo di Montepulciano-Chiusi-Chianciano, nell’omelia della Messa celebrata in apertura della seconda giornata del convegno «Un popolo per tutti. Riscoprirsi fratelli nella città», promosso dall’Azione cattolica. 

«Stare dentro la realtà del nostro tempo, nelle nostre città e nella nostra terra generando valore aggiunto». Lo ha detto ieri sera Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Azione cattolica (Ac), aprendo il convegno nazionale delle presidenze diocesane di Ac, dal titolo «Un popolo per tutti. Riscoprirsi fratelli nella città», in corso fino a domani a Chianciano Terme (Si). 

Si svolgerà a Chianciano Terme (Siena) dal 3 al 5 maggio, il convegno delle oltre 200 Presidenze diocesane di Ac, dal titolo «Un popolo per tutti. Riscoprirsi fratelli nella città». Previsti 600 quadri dirigenti dell’associazione, «espressione della fitta e popolare rete che vede l’Ac presente in oltre 5400 parrocchie di 219 diocesi italiane».

«L'Ac è sempre stata Chiesa in uscita e oggi deve saper cogliere i segni dei tempi, perché tutto sia occasione di annuncio del Vangelo». Lo ha detto, ieri, il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, intervenendo al convegno «Formare gli operatori pastorali oggi, qui» organizzato dall'Azione Cattolica della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, per celebrare i 30 anni del cammino formativo per gli operatori pastorali, nella parrocchia della Ss.ma Annunziata a Marina di Carrara.

Domenica 17 marzo il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia e presidente dei vescovi italiani, parteciperà, nella parrocchia della Ss. Annunziata a Bassagrande – Marina di Carrara, ad un incontro, aperto a tutti, organizzato dall’Azione Cattolica diocesana. Con lui, sarà presente Paola Bignardi, già presidente nazionale della stessa Associazione. 

(dall'inviato a Montesilvano) «Accettiamo le sfide», «non ci abitueremo mai alle cose che non funzionano». Per questo «vogliamo fare la nostra parte». Sono i messaggi conclusivi lanciati ieri mattina da Adelaide Iacobelli e Lorenzo Zardi, segretari nazionali del Msac, chiudendo a Montesilvano la VII edizione della Scuola di formazione per studenti promossa dal Movimento studenti di Azione Cattolica.

«Dio vuole la fede, loro vogliono i miracoli, i segni; Dio vuole salvare tutti, e loro vogliono un Messia a proprio vantaggio». Così il Papa, durante l'Angelus di ieri, ha spiegato la differenza tra la «logica di Dio» e le aspettative del popolo nei confronti di Gesù.