Azione Cattolica

Ultimi contenuti per il percorso 'Azione Cattolica'

Saranno più di 1000 i delegati alla XVI Assemblea nazionale dell’Azione cattolica italiana chiamati ad eleggere il Consiglio nazionale dell’associazione per il triennio 2017-2020. Rappresentano i 350mila soci di Ac presenti in più di 7 mila parrocchie e in tutte le diocesi d’Italia. Appuntamento a Roma da venerdì 28 aprile pomeriggio all’1 maggio mattina (Domus Pacis in via di Torre Rossa 94).

Nel corso della XVI Assemblea nazionale dell’Azione Cattolica italiana «Fare nuove tutte le cose. Radicati nel futuro, custodi dell’essenziale» (Roma, Domus Pacis, 28 aprile – 1° maggio), verrà rinnovato il Consiglio nazionale per il triennio 2017-2020. Si tratta, ha spiegato ieri in conferenza stampa il presidente nazionale Matteo Truffelli, di un appuntamento triennale che è «il portato di un percorso di democrazia interna che nei mesi scorsi ha visto coinvolta tutta l’associazione in 220 assemblee diocesane e 7mila assemblee parrocchiali».

L’annuale appuntamento regionale proposto da Azione cattolica, Meic e Fuci, si è tenuto domenica 19 marzo a Pistoia ed è stato dedicato alle responsabilità delle fedi in un continente in piena crisi. Le Chiese e le comunità religiose hanno il compito di essere antidoto efficace ad ogni tentazione di guerra, in qualsiasi forma essa si manifesti.

«La nostra riflessione nasce a partire da diversi spunti». Esordisce così Matteo Truffelli, presidente dell’Azione cattolica italiana (Ac), inaugurando questo pomeriggio a Roma il XXXVII convegno Bachelet «Mobilità–immobilità. La società italiana per le nuove generazioni» (Roma, 10–11 febbraio) promosso, come di consuetudine, dall’Azione cattolica e dall’Istituto «Vittorio Bachelet» in memoria del presidente di Ac assassinato dalle Brigate Rosse il 12 febbraio 1980.