Mcl

Ultimi contenuti per il percorso 'Mcl'

«Forti della nostra identità, attraverso il lavoro, costruttori di speranza in Italia e in Europa», è il titolo del XIII congresso nazionale del Movimento cristiano lavoratori che si è tenuto a Roma, presso l'Ergife Palace Hotel dal 25 al 27 gennaio. Carlo Costalli è stato rieletto presidente nazionale per acclamazione, con una mozione che ha tracciato le linee programmatiche per i prossimi anni di un Movimento in crescita e che mette al primo posto i valori della dottrina sociale cristiana.

Questa manovra «nulla prevede per rilanciare un meccanismo virtuoso di occupazione, preferendo invece puntare su provvedimenti di carattere squisitamente assistenzialistico». Lo afferma il presidente del Movimento cristiano lavoratori, Carlo Costalli, commentando le misure proposte dal governo nella Nota di aggiornamento al Def.

Il voto del 4 marzo  non ha certo risolto la crisi della politica, della sua credibilità, della sua capacità di fare scelte realistiche. Ma in un quadro caratterizzato da difficoltà economiche, dallo sfilacciamento dell’Europa e da una direzione di marcia del governo  tutt’altro che chiara e stabile, spicca l’irrilevanza dei cattolici in politica, nella cultura, ma anche nel sociale.

«Quando manca una forte volontà di dotare il Paese di infrastrutture adeguate a sostenerne la crescita e la competitività, è la politica stessa a certificare la propria assenza di visione». Così il presidente del Movimento cristiano lavoratori (Mcl), Carlo Costalli, esprime l’allarme della sua organizzazione per il paventato stop alla Torino-Lione e ad altre strategiche grandi opere.