Mcl

Ultimi contenuti per il percorso 'Mcl'

“Dinanzi all’ambizioso piano di investimenti proposto dal Governo con le risorse europee del Recovery Fund, ci auguriamo sinceramente che non resti un libro dei sogni, destinato prima ad alimentare la speranza e poi a registrare la delusione per una grande occasione mancata”. Così Domenico Delle Foglie, presidente del Movimento cristiano lavoratori, all’indomani della consegna del Recovery Plan alle Camere.

“Il Movimento cristiano lavoratori ha scritto una bella pagina di vita democratica, superando il delicato passaggio delle dimissioni di Carlo Costalli da presidente, con lo slancio e la consapevolezza della sua identità cristiana, del suo radicamento popolare e nei territori, della sua appartenenza alla comunità ecclesiale e della sua dimensione di servizio ai lavoratori e alle loro famiglie, ai più poveri e più deboli”. Lo afferma Domenico Delle Foglie all’indomani del Consiglio generale che lo ha eletto, a maggioranza, alla presidenza di Mcl. 

È stato presentato questa mattina, nel palazzo vescovile, il percorso di formazione all'impegno sociale e alla cittadinanza attiva, organizzato dal Centro pastorale diocesano per il lavoro, in collaborazione con il Movimento cristiano lavoratori di Arezzo e con le Associazioni cristiane lavoratori italiani di Arezzo, in coerenza alle indicazioni emerse dal recente Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro.

«Sull'Ilva il disastro non avrebbe potuto essere più totale: è un vero capolavoro di incompetenza, quello che abbiamo davanti agli occhi». Questo il duro commento del presidente del Movimento cristiano lavoratori (Mcl), Carlo Costalli, alla notizia che la cordata franco-indiana che ha rilevato il gruppo industriale tarantino, ha notificato ai commissari straordinari dell'Ilva la volontà di rescindere l'accordo.