Misericordie

Ultimi contenuti per il percorso 'Misericordie'

Da Albinia, la località toscana più colpita dalla recente alluvione, le testimonianze del presidente delle Misericordie d'Italia, Roberto Trucchi, che vive proprio ad Albinia ed ha avuto la casa sommersa dal fango, e della parrocchia che in questi giorni è diventata anche centro di coordinamento per i primi aiuti agli alluvionati

Gli ottocento sfollati tornano nelle proprie abitazioni, via via che le case vengono ripulite. Da stamani sono stati completamente riattivati energia elettrica, acqua e gas. Ma attorno ad Albinia ci sono più di quattrocento casolari sparsi nella campagna e la situazione rimane dunque critica, viste anche le incerte previsioni meteorologiche

Roberto Trucchi, presidente delle Misericordie, è rimasto alluvionato ad Albinia: «Quella notte eravamo in 16 a casa mia che è al primo piano ed è rimasta all’asciutto, con quasi due metri di acqua che circondavano l’edificio. Ci sono famiglie che hanno perso tutto». Mentre continua l'opera dei confratelli nelle zone alluvionate della Maremma ma anche a Massa Carrara la Confederazione nazionale lancia una sottoscrizione a favore delle persone colpite da questa tragedia

Gabriele Grasso, della Protezione civile delle Misericordie, ci racconta per telefono [Audio] come procedono i lavori di ripristino post-alluvione ad Albinia. Il parroco don Landini: la gente è sconvolta, è  stata una cosa veramente immane, metri e metri d’acqua che si sono rovesciati sulle case, sulle strade e sui campi in pochissimi minuti