Misericordie

Ultimi contenuti per il percorso 'Misericordie'

Tutte le Misericordie d’Italia arriveranno a Firenze per festeggiare i 770 anni di vita dell’Arciconfraternita fiorentina, la prima Confraternita nata di uno dei maggiori movimenti di volontariato italiani e di certo il più antico. La Confederazione delle Misericordie d’Italia infatti ha scelto quest’anno il capoluogo toscano per celebrare la sua Assemblea nazionale proprio per omaggiare la «Misericordia madre».

L’ex Prefetto Domenico Mannino è il nuovo Commissario della Misericordia di Livorno. A nominarlo, d’intesa con il Vescovo di Livorno monsignor Simone Giusti, è stata la Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, che ne dà comunicazione in una lettera indirizzata a tutti i confratelli e le consorelle dell’Arciconfraternita labronica e firmata dal Presidente nazionale delle Misericordie Roberto Trucchi e da quello regionale Alberto Corsinovi.

Trasporto sanitario, trasporto sociale, sanità territoriale, mobilità e servizi di prossimità, protezione civile. Questi gli ambiti dell'accordo siglato stamani dal presidente Enrico Rossi e dai responsabili della Conferenza regionale delle Misericordia Alberto Corsinovi, dell'Associazione nazionale Pubbliche Assistenze sezione Toscana, Attilio Farnesi, e dal Comitato regionale della Croce Rossa Italiana, Francesco Caponi. Alla firma dell'accordo era presente anche l'assessore al diritto alla salute Luigi Marroni

Sabato 7 dicembre a Firenze l’Assemblea statutaria regionale. Un movimento che in Toscana conta 300 mila iscritti, 60 mila dei quali attivi in opere di volontariato. La nuova Federazione proseguirà l’impegno della Conferenza regionale. Presidente uscente della Federazione è l’avvocato Alberto Corsinovi

Le centrali operative del 118 passeranno dalle attuali 12 a 3 entro la fine del 2016. A queste se ne affiancheranno 3 dedicate al trasporto sanitario ordinario. Il passaggio alla configurazione definitiva del servizio sarà preceduto da una fase di transizione, necessaria a causa della forte complessità organizzativa e tecnologica, in cui sono previste 6 centrali che svolgeranno compiti misti, ovvero di emergenza-urgenza e di trasporto sanitario ordinario.