Sant'Egidio

Ultimi contenuti per il percorso 'Sant'Egidio'

Venerdì 3 maggio, alle 17.30, verrà firmato al Viminale un nuovo protocollo per l'arrivo, in due anni, di 600 richiedenti asilo da Etiopia, Niger e Giordania. Si tratta di persone vulnerabili (famiglie con bambini, malati, donne a rischio di tratta), che vivono attualmente in campi profughi e altre sistemazioni precarie, appartenenti per lo più a nazionalità del Corno d'Africa, dell'Africa sub sahariana e anche della Siria.

I presidenti della Comunità di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo, e della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia, Luca Maria Negro, hanno scritto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per avanzare la proposta di un «corridoio umanitario europeo» e dichiarare la loro pronta disponibilità a collaborare alla sua realizzazione sulla base dell'esperienza realizzata in Italia negli ultimi tre anni.

«I problemi del Mediterraneo non sono diminuiti. Sono aumentati». È quanto - a parere del presidente della Comunità di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo - dimostra la vicenda del mercantile El Hiblu arrivato questa mattina a La Valletta dopo essere stato «dirottato» in mare con a bordo 108 persone, 19 donne e 12 bambini.

Sono arrivati questa mattina a Fiumicino 54 profughi siriani dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi dalla Comunità, dalla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia e dalla Tavola valdese, in accordo con i ministeri dell'Interno e degli Esteri. Sono già 2 mila i profughi accolti così nel nostro Paese.

A Firenze, stasera, la prima «cena interreligiosa», organizzata dal comune di Firenze insieme alle comunità religiose e alle tradizioni spirituali presenti sul territorio fiorentino dalle 19 in poi, presso il Teatro Del Sale, per accogliere i più bisognosi. Sulla scia dell'entusiasmo suscitato da «Firenze comunità in cammino», la prima camminata con le comunità religiose a cui hanno partecipato oltre 2mila persone, è nata l'idea della prima «cena interreligiosa». 

«Le città hanno un'anima»: è la prospettiva di «Medì». Torna a Livorno, oggi e domani, alla Goldonetta, il meeting internazionale della Comunità di Sant'Egidio per lo sviluppo delle relazioni tra le città del Mediterraneo, promosso dalla Comunità di Sant'Egidio con il comune di Livorno e la collaborazione della diocesi di Livorno, il Mibact, il Cesvot e il patrocinio degli Ordini dei giornalisti e degli architetti.