Sant'Egidio

Ultimi contenuti per il percorso 'Sant'Egidio'

Domenica 18 novembre, la Comunità di Sant'Egidio farà festa in tutto il mondo per la seconda Giornata mondiale dei poveri, voluta da Papa Francesco a conclusione del Giubileo della Misericordia. «Occorre portare i poveri dalle periferie al centro delle nostre città e dei nostri interessi per fare giustizia e rendere più umano il nostro mondo», si legge in un comunicato.

Numerose associazioni cattoliche, assieme a Valdesi e alla federazione delle Chiese evangeliche rivolgono un appello ai parlamentari perché venga migliorato il decreto sicurezza: «Per il bene del Paese e la sicurezza di tutti- scrivono - non conviene aumentare l'irregolarità ma rafforzare i percorsi di integrazione».

Accolti stamani a Fiumicino 83 profughi dal Libano giunti in Italia grazie appunto ai corridoi umanitari promossi dalla Comunità insieme alla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia e alla Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell'Interno e degli Esteri.

Per iniziativa della Comunità di Sant'Egidio da ieri pomeriggio e fino al 16 ottobre sono raccolti a Bologna, «nello Spirito di Assisi», centinaia di leader delle grandi religioni mondiali insieme a rappresentanti del mondo della cultura e delle istituzioni. Il messaggio di Papa Francesco e gli interventi di apertura di mons. Zuppi e Andrea Riccardi.

La dolorosa vicenda della nave militare Diciotti che da giorni è ferma nel porto di Catania senza poter far sbarcare 177 migranti raccolti in mare, tra cui 29 minorenni non accompagnati mobilita il mondo cattolico. Da Centro Astalli, Caritas, Sant'Egidio, Focolari, Acli e Comunità Papa Giovanni XXIII la richiesta di permettere lo sbarco immediato dei migranti. Sulla stessa linea la Diocesi di Catania.