Sant'Egidio

Ultimi contenuti per il percorso 'Sant'Egidio'

Dialogo a tutto campo con il Grand Imam di al-Azhar, Ahmad Muhammed al-Tayyeb. A margine di una conferenza internazionale di dialogo promossa a Firenze dalla sua Università insieme alla Comunità di Sant’Egidio, il Grand Imam si lascia cortesemente intervistare da un gruppo di giornalisti. Le sue risposte, confida alla fine, sono state «franche».

È giunto il momento di un reale avvicinamento tra Oriente e Occidente. Il periodo storico sembra quello giusto. Ne sono convinti gli esponenti religiosi, i politici e gli uomini di cultura che in gran numero hanno partecipato per due giorni a Firenze al Colloquio internazionale promosso dalla Comunità di Sant’Egidio in collaborazione con la prestigiosa istituzione islamica di al-Azhar, millenario e autorevole centro di studi teologici del mondo musulmano.

Attenzione a quella politica che strumentalizza le paure «anti immigrazione», «anti islam», «anti diverso» per i propri interessi. Non è questo il momento di dividere le società ma, al contrario, è arrivato il tempo di formare «una nuova generazione al dialogo e alla convivenza». È il monito lanciato ieri sera da Romano Prodi alla conferenza internazionale promossa a Firenze dalla Comunità di Sant’Egidio su «Oriente e Occidente. Dialoghi di civiltà» che si conclude oggi.

“È la prima volta che vengo a Firenze, una città che mi ha stupito per le sue bellezze e l’antichità della sua storia. Siamo venuti qui con un gruppo di saggi di Oriente per incontrare i saggi di Occidente e cercare insieme di capire come possiamo superare questa fase così delicata nei rapporti tra Est e Ovest. Insieme speriamo di poter gettare un seme. Il seme di un albero che sia forte e longevo come l’olivo, l’albero della pace”. Ahmad Muhammad al-Tayyeb, Grand imam di al-Azhar del Cairo.

I rapporti tra Oriente e Occidente «hanno ceduto il passo nell’ultimo periodo ad uno scontro pauroso». Lo ha detto Ahmad Muhammad al-Tayyeb, grande imam della prestigiosa istituzione universitaria al-Azhar del Cairo, punto di riferimento del mondo islamico, intervenendo a Firenze, nella sala dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, alla conferenza internazionale «Oriente e Occidente. Dialoghi di civiltà», organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio. (testo integrale intervento)

Concluso il Colloquio internazionale «Cristiani in Medio Oriente: quale futuro?», promosso dalla Comunità di Sant'Egidio, alla presenza dei patriarchi delle Chiese d'Oriente e d'Occidente. Forte il grido della minoranza cristiana in Medio Oriente rivolto ad un «Occidente, Ue in testa, per troppo tempo indifferente».