Scienza & Vita

Ultimi contenuti per il percorso 'Scienza & Vita'

«Rispettoso silenzio», ma no a «strumentalizzazioni ideologiche». Questo l’atteggiamento di Alberto Gambino, giurista e presidente dell’associazione «Scienza & Vita», di fronte alla notizia diffusa nella tarda mattina di oggi della morte in Svizzera di dj Fabio, cieco e tetraplegico da tre anni in seguito a un incidente d’auto, accompagnato da Marco Cappato nel Paese elvetico per sottoporsi a suicidio assistito.

I pianeti gemelli salveranno l’umanità da una ipotetica ma quanto mai plausibile distruzione del pianeta terra? «E’ un po’ difficile dirlo visto che si trovano a parecchi anni luce da noi. Se non salviamo noi il pianeta terra, i pianeti gemelli non ci salveranno». Risponde così monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze, che proprio all’indomani dell’annuncio della Nasa sulla scoperta di un sistema di sette pianeti che richiamano, alla lontana, il sistema solare, sta promuovendo un seminario interdisciplinare su «Il diritto umano all’acqua» che sta riunendo alla Casina Pio IV, in Vaticano, studiosi, scienziati, teologi e rabbini di tutto il mondo.

Le nuove sfide della bioetica, l'impegno alla presenza nel dibattito pubblico, un sempre maggiore coinvolgimento delle associazioni locali e la volontà di non farsi dettare i temi da un'agenda già scritta. Questo il programma di lavoro per il prossimo triennio del giurista Alberto Gambino, il nuovo presidente nazionale dell'associazione Scienza & Vita.

Ridisegnare il pensiero e l'identità femminile, recuperare il valore della corporeità e della fecondità per un mondo più accogliente. Perché la maternità è un bene sociale da promuovere e la fertilità va collocata al centro delle politiche sanitarie e educative. Se ne è parlato ieri a Roma al convegno nazionale di Scienza & Vita.

È firmato da Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la vita italiano; Gianluigi De Palo, presidente del Forum delle famiglie; Paola Ricci Sindoni, presidente dell’Associazione Scienza & Vita, e da Aldo Bove, presidente del Forum Sanità, il comunicato stampa congiunto con cui le quattro associazioni cattoliche giudicano «del tutto insoddisfacente» il testo del maxiemendamento sulle unioni civili omosessuali su cui il governo ha posto la fiducia.