Bambini

Ultimi contenuti per il percorso 'Bambini'

Disegnare, colorare, ritagliare, insomma immaginare e creare la propria “Cupola fantastica” direttamente da casa. È l'iniziativa lanciata dalla Fondazione Architetti Firenze e rivolta a bambini e ragazzi “in questi giorni difficili in cui – viene spiegato – sono costretti a limitare il loro straordinario entusiasmo all’interno delle mura domestiche”, dando loro l'occasione di trascorrere qualche ora all'insegna della creatività vestendo i panni di Filippo Brunelleschi nell'anno in cui ricorre il seicentesimo anniversario della Cupola del Duomo.

 Riempire virtualmente la bacheca Facebook della Biblioteca comunale “Carrara” di Altopascio con i disegni “dalla quarantena”, realizzati dai bambini e dai ragazzi del territorio. È questa la nuova iniziativa promossa dal personale della Biblioteca e dall’ufficio cultura della cittadina del Tau: un invito, rivolto direttamente agli utenti più giovani - fino a 16 anni di età - affinché inviino per email i loro disegni, avente come protagonisti i personaggi dei propri libri del cuore e come tema portante il messaggio di speranza #andratuttobene.

L’emergenza sanitaria che ha bloccato il Paese e costretto le famiglie a convivenze e isolamento forzati rischiano ripercussioni importanti sui minori. Il Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza della Toscana, denuncia l’assenza di campagne di comunicazione e informazione dedicate a coloro che rischiano di diventare “vittime indirette”.

Oggi, lunedì 23 marzo, in memoria di Marlène, moglie dell'avvocato Paolo Fresco, presidente delle Fondazioni Paolo e Marlène Fresco Onlus e Fresco Parkinson Institute Italia Onlus, viene simbolicamente inaugurata a Cintoia, la casa vacanze che accoglierà in estate i piccoli ospiti di Casa Bambini, il servizio socio-educativo residenziale dell’Istituto degli Innocenti.

Il Coronavirus può infondere paura, trasmettere incertezza ma non annulla l'amore, legato all'attività didattica, che ogni giorno rafforza il legame educativo e umano tra insegnanti e allievi. Maestre e maestri delle scuole dell'infanzia dell'Istituto comprensivo Don Lorenzo Milani di Barberino Tavarnelle la mattina si svegliano con una gran voglia di insegnare, ma i bambini sono lontani.  E allora che fare, di fronte al desiderio di una classe che, almeno fino al 3 aprile, esiste solo in una proiezione virtuale? In un sano spirito di resilienza e contenimento degli effetti antisociali del Covid-19 che impedisce ad adulti e bambini di essere fisicamente a scuola, le insegnanti creano una rete virtuosa: chattano, inviano foto, scambiano messaggi, danno indicazioni per trasformare il tempo delle limitazioni nel tempo delle carezze digitali in cui mani e cuori si allungano per sentirsi più vicini e uniti.

Ascoltare letture ad alta voce si può. Sempre. Anche e soprattutto in questi giorni in cui le attività didattiche sono sospese e tutti gli alunni sono a casa. La Regione Toscana adegua il progetto "Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza” alla circostanza straordinaria di questo periodo, mettendo a disposizione di bambini e ragazzi audio e video di letture ad alta voce a cui accedere in questo periodo di chiusura delle scuole.